Home . Salute . Sanità . Gb, 2400 morti per sangue infetto

Gb, 2400 morti per sangue infetto

SANITÀ
Gb, 2400 morti per sangue infetto

Immagine di repertorio (Fotogramma)

La premier inglese Theresa May avvia un'inchiesta sullo scandalo del sangue infetto che, negli anni '70-80 del secolo scorso, provocò la morte di almeno 2.400 persone colpite da epatite C e virus dell'Aids Hiv. Lo conferma un portavoce del primo ministro, secondo quanto riporta la Bbc online.

In base a un recente report parlamentare, furono circa 7.500 i pazienti che contrassero una malattia dopo essere stati sottoposti a infusioni di materiale contaminato. Molti erano malati di emofilia che necessitavano di somministrazioni regolari di fattore VIII della coagulazione del sangue. Il Regno Unito importò sangue ed emoderivati e alcuni prodotti risultarono infetti. Sembra che la maggior parte del plasma utilizzato arrivasse da prigionieri reclusi nelle carceri americane, che hanno venduto sangue.

L'obiettivo dell'inchiesta è stabilire cause e responsabilità di quella che May definisce "una terribile ingiustizia", il più grave disastro della storia del National Health Service britannico.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI