Home . Salute . Sanità . Sanità Lazio, siglato accordo tra Salvator Mundi e Upmc

Sanità Lazio, siglato accordo tra Salvator Mundi e Upmc

Partnership internazionale per ospedale oncologico ad alta specializzazione

SANITÀ
Sanità Lazio, siglato accordo tra Salvator Mundi e Upmc

I membri del CdA del Salvator Mundi International Hospital; da sinistra Vittorio Baracchini, Laura Raimondo, Bruno Gridelli, Michele Casciani.

Siglato un accordo tra il Salvator Mundi International Hospital a Roma e Upmc (University of Pittsburgh Medical Center) per collaborare alla gestione dell'ospedale e per realizzare investimenti e sinergie nel settore della sanità privata a beneficio dei pazienti italiani e stranieri con l'obiettivo di accrescere l'attrattività di Roma, ampliando il bacino di utenza all'Europa e al Mediterraneo. L'accordo - spiega una nota del Salvator Mundi - prevede nei prossimi due anni importanti investimenti per completare i lavori di ristrutturazione dell'ospedale già da tempo avviati e per sviluppare nuovi reparti e servizi di medicina e chirurgia.

In particolare, verrà realizzato un Centro oncologico integrato, che sarà collegato con il network dei Cancer Center di Upmc. Il programma prevede l'avvio di nuove attività e il potenziamento delle attuali, in linea con la professionalità e l'esperienza dei due partner, tra le quali la chirurgia oncologica mini-invasiva, toracica e addominale, la radiologia e l'endoscopia interventistica. L'offerta clinica in area oncologica sarà completata con le terapie immunoncologiche e con l'attivazione del servizio di genomica oncologica. Saranno inoltre sviluppati tutti gli aspetti legati alla prevenzione e alla diagnosi precoce delle patologie oncologiche e sarà avviato un programma specifico di Medicina integrativa in oncologia.

Intento della partnership, fa sapere la nota, è inoltre quello di potenziare e ampliare l'offerta in molte altre specialità, come ad esempio l'ortopedia, l'oculistica e la chirurgia plastica, attraverso l'utilizzo di nuove tecnologie e di approcci innovativi. Infine, grande attenzione sarà posta a quelli che rappresentano oggi i maggiori problemi di salute sociale, con l'avvio di programmi integrati e multidisciplinari per la cura dell'obesità e per la migliore gestione dei problemi legati all'invecchiamento.

"Upmc Hillman Cancer Center - commenta Bruno Gridelli, vicepresidente esecutivo di Upmc International - è uno dei centri di cura e ricerca più grandi e avanzati degli Stati Uniti. La presenza e il ruolo di Upmc nel Salvator Mundi International Hospital consentiranno ai pazienti che affluiscono a questo eccellente ospedale di avere accesso alle migliori cure del cancro, grazie al lavoro congiunto tra medici, infermieri e personale amministrativo di Roma e Pittsburgh. Smih diventerà rapidamente uno dei centri privati di cura del cancro più importanti di Roma e dell'Italia".

Michele Casciani, amministratore delegato del Salvator Mundi International Hospital , ha espresso grande soddisfazione per l'operazione che "crea i presupposti per lo sviluppo di una sanità privata non più 'marginale' e con un ruolo finalmente attivo nel contesto, anche scientifico, internazionale. Una sanità privata basata su solidi programmi di sicurezza clinica e su tecnologie e sistemi sempre all’avanguardia".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI