Home . Soldi . Economia . Alitalia, ecco quanto perde da inizio 2017

Alitalia, ecco quanto perde da inizio 2017

ECONOMIA
Alitalia, ecco quanto perde da inizio 2017

(AFP PHOTO)

Nei primi due mesi del 2017 Alitalia ha registrato, secondo i dati del conto economico consolidato, perdite per 203,2 milioni. Un dato che allarga le perdite rispetto al 29 febbraio 2016 il cui dato è stato pari a 172 milioni di euro. E' quanto emerge dalla situazione economica e patrimoniale pro-forma di Alitalia contenuta nella domanda di ammissione all'Amministrazione straordinaria, appena pubblicata on line.

Sempre nello stesso periodo, il totale dei ricavi operativi ammonta a 364,03 milioni di euro contro i 358,58 del 2016; ricavi del traffico sono stati pari a 331,39 milioni di euro (contro i 330,50 del 29 febbraio 2016) mentre gli altri ricavi operativi ammontano a 32,63 milioni di euro (contro i 28,07 milioni di euro di un anno prima).

Il 2016 è stato chiuso con conti in rosso per 491,925 milioni di euro.

Con la pubblicazione online della domanda di ammissione all’Amministrazione straordinaria, la compagnia ha reso noto di avere, "al fine di dare piena trasparenza alle circostanze che hanno condotto alla richiesta di Amministrazione straordinaria da parte dell’azienda, acquisito l’orientamento favorevole del ministero dello Sviluppo economico", rendendo "pubblica sui siti corporate.alitalia.it e www.amministrazionestraordinariaalitaliasai.com la domanda di ammissione alla procedura predisposta dalla società ante ammissione alla procedura di Amministrazione straordinaria".

La domanda contiene anche la relativa situazione economica e patrimoniale pro-forma, nella prospettiva della continuità, riferita al 28 febbraio 2017, e con indicazione anche dei risultati economico, patrimoniali e finanziari pro-forma al 31 dicembre 2016, anch’essa predisposta ante ammissione alla procedura di Amministrazione straordinaria.

La Relazione illustra la situazione contabile di Alitalia-Società Aerea Italiana Spa. al 28 febbraio 2017, corredata del conto economico per il periodo 1° gennaio - 28 febbraio 2017, da cui emerge una perdita di 205,24 milioni di euro.

Il patrimonio netto, tenendo conto di detta perdita e di quella dei precedenti esercizi portati a nuovo, complessivamente pari a 851,29 milioni di euro, ed escludendo le riserve di patrimonio che derivano dalla valutazione al fair value di derivati utilizzati a copertura dei flussi finanziari attesi che, ai sensi dell'art 2426 11bis, non sono considerate nel computo del patrimonio netto per le finalità di cui agli artt. 2446/2447, è risultato negativo e pari al 28 febbraio 2017 a 72,80 milioni di euro.

Una situazione questa, si legge nella Relazione, che ha determinato al 28 febbraio 2017 l'insorgere sia della fattispecie di cui all'art. 2446 del codice civile (perdite, al netto delle riserve, superiori a un terzo - 34,36 milioni di euro - del capitale sociale) nonché di quella contemplata dall'art. 2447 c.c. (riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale). Considerando anche le riserve da valutazione al fair value di derivati, il patrimonio netto di Alitalia- Sai al 28 febbraio 2017 si presenta negativo per 111,249 milioni di euro. La Relazione viene inoltre corredata della situazione finanziaria netta della Società al 28 febbraio 2017, nonché degli altri prospetti obbligatori ai sensi dei principi contabili internazionali Ias/Ifrs (Conto Economico Complessivo, Rendiconto Finanziario e Variazioni del Patrimonio Netto) adottati da Alitalia-Sai.

La Relazione rileva che sul versante dei costi operativi, pari a 581 milioni di euro, è stato osservato un aumento globale di 48 milioni di euro, da ricondurre principalmente ai più elevati oneri per il carburante per 16 milioni di euro, all'incremento degli ammortamenti e svalutazioni per 12 milioni di euro, essenzialmente connessi - si legge - alla riconfigurazione di alcuni aeromobili, alle maggiori altre spese per servizi e per il personale per 12 milioni di euro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI