Home . Soldi . Finanza . Piazza Affari perde oltre il 2% e lo spread vola

Piazza Affari perde oltre il 2% e lo spread vola

FINANZA
Piazza Affari perde oltre il 2% e lo spread vola

(Fotogramma)

Lo stop al Governo M5S-Lega non argina le vendite a Piazza Affari, che torna a perdere oltre il 2 per cento. La nomina del nuovo premier incaricato Carlo Cottarelli , ex commissario alla spending review ed ex capo della delegazione del Fmi per l'Italia, non basta a sciogliere l'incertezza politica per il futuro del Paese, vicino a nuove elezioni, molto probabilmente subito dopo l'estate. Il Ftse Mib risale a fine seduta dai minimi di giornata, ma chiude in ribasso del 2,08% a 21.932 punti. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi archivia la giornata in area 235 punti, con un rendimento superiore al 2,6%, ai massimi dalla fine del 2013.

Per la Borsa di Milano è un ulteriore colpo, che cancella i guadagni registrati dal 4 marzo in poi, tornando ai livelli a ridosso della data delle elezioni.

L'Euro, sul mercato dei cambi, è in calo a 1,16 dollari e le Borse europee risentono del clima di incertezza: tranne Londra, chiusa per festività, gli indici del Vecchio Continente sono negativi. La Borsa di Francoforte cede lo 0,58%, la Borsa di Madrid lo 0,63% e la Borsa di Parigi lo 0,6%.

Sul Ftse Mib prosegue il crollo degli indici bancari: Il Ftse All Share Index Banks cede il 4% ed è ai minimi da un anno. Le maggiori perdite si concentrano su Finecobank (-7,2%), Mps (-7,05%), Banca Generali (-6,7%) e Banco Bpm (-6,5%). Vendute anche Mediobanca (-6%), Unicredit (-3,8%) e Intesa Sp (-3,24%). Pochi i titoli positivi, tra cui quelli del lusso: Moncler segna +0,56%, Ferrari +0,44%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.