Cerca
Home .

Il santo di oggi, 15 dicembre

VIDEO

Una giovane cristiana, condotta schiava in Georgia nel IV secolo, tra il Mar Nero e il Mar Caspio - in un paese ancora selvaggio e idolatra - fu come il ‘’piccolo seme’’ di cui parla il Vangelo, destinato a divenire una rigogliosa pianta e a mutare, per sempre, il volto di un’intera nazione. La sua storia è infatti narrata diffusamente e con toni leggendari dallo pseudo Mosè di Khoren, che nel secolo VIII amplifica le poche notizie contenute in un pagina che Rufino aggiunge alla ‘’Storia ecclesiastica’’ di Eusebio di Cesarea. Del resto, lo stesso nome della santa ha subito nel tempo numerose varianti. Rufino accenna ad una ‘’prigioniera cristiana’’ e il ‘’Martirologio romano’’ trasforma l’aggettivo in nome parlando così di una ‘’santa Cristiana ancella’’, mentre lo pseudo Mosè la chiama Nounè. Un nome che ritorna in molti calendari orientali e georgiani nelle diverse versioni di Nino e Nina. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.