cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Fisco

730, chi non deve presentarlo

23 luglio 2017 | 07.26
LETTURA: 3 minuti

alternate text
- FOTOGRAMMA

Scade domani il termine per presentare il 730 precompilato tramite la procedura telematica. Lo stesso termine è previsto per Caf e altri intermediari abilitati, purché entro il 7 luglio scorso abbiano trasmesso almeno l'80% delle dichiarazioni a loro carico. Ma come fare per sapere se si è tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi oppure se si è esonerati?

Il contribuente, fa sapere l'Agenzia delle Entrate, è tenuto a presentare la dichiarazione se ha conseguito redditi nell'anno 2016 e non rientra nelle ipotesi di esonero. La dichiarazione deve essere presentata se le addizionali all'Irpef non sono state trattenute o sono state trattenute in misura inferiore a quella dovuta. Inoltre, deve essere presentata anche se sono stati percepiti esclusivamente redditi che derivano dalla locazione di fabbricati per i quali si è optato per la cedolare secca e se non è stato trattenuto dal sostituto d'imposta il contributo di solidarietà.

CASI DI ESONERO - È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede i seguenti redditi:

1- Abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati

2 - Lavoro dipendente + abitazione principale

3 - Rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto

4 - Redditi esenti

5 - Redditi soggetti ad imposta sostitutiva (diversi da quelli soggetti a cedolare secca, come interessi sui Bot o altri titoli del debito pubblico)

6 - Redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta, come interessi sui conti correnti bancari o postali e redditi derivanti da lavori socialmente utili

CASI DI ESONERO PER LIMITI DI REDDITO - Oltre ai casi di esonero previsti dall'Agenzia delle Entrate, sono esonerati dalla presentazione del 730 anche i contribuenti che possiedono esclusivamente i seguenti redditi nei limiti di reddito previsti:

1 - Terreni e/o fabbricati (comprese abitazione principale e sue pertinenze) con reddito uguale o non superiore a 500 euro

2 - Lavoro dipendente o assimilato e altre tipologie di reddito con reddito uguale o inferiore a 8mila euro

3 - Pensione e altre tipologie di reddito per importi non superiori a 7.750 euro

4 - Pensione + terreni + abitazione principale e sue pertinenze (box, cantina, ecc.) con reddito complessivo non superiore a 7.750 euro per la pensione, e a 185,92 euro per i terreni

5 - Pensione + altre tipologie di reddito non superiori a 8mila euro

6 - Assegno periodico corrisposto dal coniuge + altre tipologie di reddito per un importo non superiore a 7.750 euro

7 - Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e altri redditi per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro complessivamente inferiori a 4.800 euro

8 - Compensi derivanti da attività sportive dilettantistiche inferiori a 28.158,28 euro

In generale è esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente, non obbligato alla tenuta delle scritture contabili, che possiede redditi per i quali è dovuta un'imposta non superiore ad euro 10,33 euro. La dichiarazione può essere presentata, anche in caso di esonero, per dichiarare eventuali spese sostenute o fruire di detrazioni o per chiedere rimborsi relativi a crediti o eccedenze di versamento che derivano dalle dichiarazioni degli anni precedenti o da acconti versati per il 2016.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza