cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 23:15
Temi caldi

Fiere: accordo Ieg-Arezzo fiere, insieme per manifestazioni gioielleria

09 febbraio 2017 | 13.20
LETTURA: 5 minuti

alternate text

Italian Exhibition Group Spa (Ieg), società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, e Arezzo Fiere e Congressi Srl hanno siglato un accordo strategico che dà vita a un’organizzazione unica per le manifestazioni del settore orafo-gioielliero. A seguito dell’intesa con Arezzo Fiere e Congressi, Italian Exhibition Group, oltre ad organizzare le tre edizioni di Vicenzaoro (gli eventi di gennaio e settembre a Vicenza e l’appuntamento di novembre a Dubai), gestirà complessivamente l’organizzazione di OroArezzo e Gold Italy già dalle prossime edizioni di maggio e ottobre 2017 ad Arezzo.

L’annuncio dell’accordo è avvenuto oggi, durante una conferenza stampa, a Roma, alla presenza di Ivan Scalfarotto, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, Stefano Ciuoffo, assessore alle Attività produttive, al credito, al turismo, al commercio della Regione Toscana, il top management di Ieg, con il presidente Lorenzo Cagnoni, il vicepresidente esecutivo Matteo Marzotto, il direttore generale Corrado Facco, e il presidente di Arezzo Fiere e Congressi, Andrea Boldi.

L’accordo dà vita a una piattaforma fieristica rappresentativa di tutta l’oreficeria e la gioielleria italiana, con l’obiettivo della crescita e della valorizzazione internazionale di un settore d’eccellenza del made in Italy. L’intesa rappresenta la prosecuzione di quanto siglato nel 2016 tra Fiera di Vicenza e Arezzo Fiere e Congressi, che aveva portato al coordinamento del calendario fieristico italiano di settore, ma con una gestione autonoma delle rispettive manifestazioni.

L’operazione tra Ieg e la società aretina, esempio di progetto fieristico di filiera unitario a livello nazionale, è supportata dal ministero dello Sviluppo economico, nell’ambito del progetto di promozione delle principali filiere produttive del made in Italy e di potenziamento delle manifestazioni di eccellenza in ottica internazionale. La definizione di un unico soggetto interlocutore per le istituzioni, le associazioni, le aziende e gli operatori consentirà di sviluppare in modo più efficace una strategia di promozione e comunicazione a livello nazionale e internazionale di tutto il distretto orafo italiano, concentrando e utilizzando al meglio le risorse e gli investimenti.

Italian Exhibition Group procederà alla caratterizzazione e valorizzazione delle singole manifestazioni e del loro legame con il territorio, ma in una forte ottica di sistema. Obiettivo è potenziare il comparto, aumentando le occasioni di business per gli espositori, sia stimolando il mercato interno, sia favorendo la presenza di buyer internazionali per supportare l’accesso delle aziende ai mercati strategici della gioielleria, anche grazie al supporto del Mise e dell’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane).

La gioielleria made in Italy è voce protagonista del comparto del fashion d’alta gamma che, assieme all’interior design, all’agroalimentare, al comparto delle tecnologie e del turismo, rappresentano i settori più competitivi dell’economia italiana. La gestione unitaria, con una regia unica, da parte di Italian Exhibition Group degli eventi dedicati al mondo dell’oro e a valenza internazionale, rappresenta così un nuovo volano di crescita coordinata rispetto alla competizione globale.

Il settore orafo-gioielliero italiano è il più importante in Europa per qualità della produzione, design e innovazione tecnologica, proiettato nella nuova frontiera del modello industria 4.0. Conta circa 10 mila imprese e 40 mila addetti, nel 2015 ha generato un fatturato di oltre 7 miliardi di euro, un export di 6,5 miliardi e un saldo commerciale positivo di 4,2 miliardi. Pur nel contesto negativo della domanda globale di oro per la gioielleria, nei primi 10 mesi del 2016 le esportazioni italiane hanno raggiunto i 4,8 miliardi di euro.

L’accordo annunciato oggi prevede che Italian Exhibition Group gestisca complessivamente l’organizzazione delle manifestazioni aretine dedicate al mondo dell’oro e del gioiello già nel 2017. Arezzo Fiere e Congressi potrà entrare nella compagine societaria di Italian Exhibition Group, ricevendo quale controprestazione della cessione dei marchi quote azionarie per un valore definito secondo criteri condivisi.

Nel 2017 Italian Exhibition Group ha così in programma di gestire l’organizzazione di 5 manifestazioni: Vicenzaoro January (svoltasi da 20-25 gennaio), OroArezzo (6-9 maggio), Vicenzaoro September (23-27 settembre), Gold Italy (21-23 ottobre), Vicenzaoro Dubai - The Dubai International Jewellery Show (15-18 novembre). A queste si aggiunge la partecipazione del brand Vicenzaoro ai più importanti Trade Show internazionali del settore orafo-gioielliero: l’Hong Kong International Jewellery Show, l’India International Jewellery Show di Mumbai e il Jck di Las Vegas, dove Ieg gestisce da 11 anni il padiglione ufficiale italiano. Nel complesso delle 5 manifestazioni, saranno ospitati circa 5.000 espositori, provenienti da tutti i distretti orafi italiani e da oltre 30 Paesi, e più di 80.000 visitatori professionali, il 50% dei quali provenienti da 130 Paesi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza