cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 23:10
Temi caldi

Hayden, una vita a 300 all'ora

22 maggio 2017 | 18.23
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Nicky Hayden (FOTOGRAMMA)

Avrebbe compiuto 36 anni il prossimo 30 luglio Nicky Hayden, lo sfortunato campione statunitense vittima di un incidente stradale mentre percorreva in bicicletta una strada a Misano Adriatico.

Nato in Kentucky, Hayden ha iniziato la sua carriera sullo sterrato prima di passare alla pista, vincendo il campionato Ama Supersport in sella ad una Honda privata nel 1999. Nel 2002 ha vinto il titolo AMA Superbike, è stato il pilota più giovane a conseguirlo, e l'anno successivo è passato al campionato del mondo MotoGp sempre alla guida di una Honda.

Hayden è l'ultimo pilota statunitense in ordine di tempo ad essersi laureato campione del mondo nella classe 'regina' del Motomondiale nel 2006, quando scavalcò Valentino Rossi in classifica nell'ultima gara di Valencia approfittando della scivolata del 'Dottore' e chiudendo il gran premio al terzo posto.

Dopo aver disputato 13 stagioni in MotoGp, con 218 Gran premi disputati, tre vittorie in MotoGp e 28 piazzamenti sul podio, nell'ultima stagione disputata nel 2015, il pilota di Owensboro è stato nominato MotoGp Legend. 'Kentucky Kid' ha poi intrapreso una nuova sfida nel 2016 con il suo passaggio alla Superbike.

Con rinnovata energia l’americano ha portato il suo talento sulla Honda CBR1000RR SP, dimostrando il suo adattamento alla nuova classe con un primo podio ad Assen e, poco dopo, la prima vittoria a Sepang. L’americano ha ottenuto così un totale di quattro podi e ha terminato in quinta posizione nella classifica generale.

In questa stagione con la Honda World Superbike Team, Hayden non era ancora riuscito a salire sul podio, collezionando 40 punti nella classifica piloti. L'ultima gara il 14 maggio nel Motul Italian Round a Imola.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza