cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:21
Temi caldi

Aereo russo precipitato nel Sinai si è spezzato in volo

01 novembre 2015 | 14.56
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

L'aereo russo che si è schiantato ieri nel Sinai con 224 persone a bordo si è spezzato mentre era ancora in volo. "La distruzione è avvenuta in cielo. Ma è ancora troppo presto per trarne delle conclusioni", ha detto Viktor Sorochenko, esponente della commissione d'indagine russa sull'incidente, citato dalle agenzie stampa del suo paese.

I resti dell'airbus A321 della compagnia aerea russa Kogalymavia sono dispersi su una superficie di 20 chilometri nella penisola egiziana del Sinai, ha aggiunto Sorochenko. L'aereo, che trasportava soprattutto turisti russi, è precipitato ieri mattina una ventina di minuti dopo essere decollato dalla località di vacanze di Sharm el Sheikh verso San Pietroburgo. L'abbattimento dell'aereo è stato rivendicato dallo Stato Islamico, ma sia le autorità russe che quelle egiziane hanno finora escluso questa possibilità parlando di un probabile guasto tecnico.

Intanto ministri ed esperti russi si sono diretti nella penisola egiziana del Sinai sul luogo del disastro. Fonti dell'aeroporto militare del Cairo, hanno confermato la partenza di due aerei verso il Sinai. Sul primo erano a bordo il ministro dei Trasporti Maxim Sokolov, quello per le Emergenze Vladimir Puchkov e una squadra di inquirenti, sul secondo vi era una squadra di soccorso per il recupero dei corpi.

Al momento sono 163 i corpi recuperati e trasferiti al Cairo, ha reso noto il governo egiziano, aggiungendo che sono in corso le operazioni di recupero delle altre vittime.

Emirates sospende voli sul Sinai - La compagnia aerea Emirates, basata a Dubai, ha annunciato oggi la sospensione dei voli sopra la penisola egiziana. Una fonte di Emirates ha detto all'agenzia stampa Dpa che la sospensione durerà fino a quando non saranno chiariti i motivi del disastro. Già ieri la compagnia aera tedesca Lufthansa e la francese Air France avevano annunciato la sospensione dei voli sui cieli del Sinai. Sia le autorità russe che quelle egiziane hanno escluso la possibilità di un attentato terroristico, malgrado la rivendicazione dello Stato Islamico.

Messaggio di cordoglio del Papa - Messaggio di cordoglio di Papa Francesco al presidente russo Vladimir Putin, per le vittime dell'incidente aereo. Il Pontefice esprime il suo dolore in un telegramma inviato dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano. "Avendo appreso con dolore del tragico schianto dell'aereo russo", il Papa esprime le sue "condoglianze a lei e al popolo russo" e offre le sue "preghiere per tutte le vittime e per quanti piangono la loro perdita", esprimendo "vicinanza alla Nazione russa e a quanti sono impegnati nelle operazioni di recupero".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza