Asia Bibi, confermata assoluzione

POLITICA
Asia Bibi, confermata assoluzione

(Foto Afp)

La Corte Suprema del Pakistan ha respinto la petizione per la revisione dell'assoluzione di Asia Bibi, la donna pakistana, di religione cristiana, che lo scorso 31 ottobre è stata liberata dopo oltre otto anni di carcere per blasfemia. Lo ha riferito il sito del quotidiano pakistano 'Dawn'.


Come spiega il sito dell'emittente 'Geo', la corte formata dal capo della Giustizia, Asif Saeed Khosa, e dai giudici Qazi Faez Isa e Mazhar Alam Miankhel, ha respinto la petizione presentata contro la loro stessa decisione di liberare Asia Bibi dal braccio della morte. "Sulla base del merito, questa petizione è respinta", ha dichiarato durante l'udienza Khosa, aggiungendo che "non è stato possibile trovare un singolo errore nel verdetto della Corte Suprema".

La petizione era stata presentata da Qari Muhammad Saalam, imam di una moschea del villaggio di Nankana Sahib, attraverso l'avvocato Ghulam Mustafa Chaudhry. Secondo 'Geo', la decisione della Corte Suprema "potenzialmente" apre la strada alla possibilità per Asia Bibi di lasciare il paese.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.