cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:21
Temi caldi

Calcio: Coppa Italia, Lazio affonda il Milan e vola in semifinale

28 gennaio 2015 | 08.43
LETTURA: 4 minuti

Nuova sconfitta, a distanza di tre giorni, dei rossoneri contro la formazione di Pioli. A decidere la sfida un rigore realizzato da Biglia al 38', i biancocelesti nella ripresa resistono agli assalti dei rossoneri nonostante l'inferiorità numerica per l'espusione di Cana. La dirigenza rossonera conferma Inzaghi in panchina

alternate text
Filippo INzaghi (Infophoto) - INFOPHOTO

Non basta l'orgoglio al Milan per superare i quarti di finale di Coppa Italia, a San Siro i rossoneri perdono 1-0 contro la Lazio e dicono addio al torneo anche se l'impegno messo dalla squadra in campo salva la panchina a Pippo Inzaghi. A decidere l'incontro un rigore in favore dei biancocelesti realizzato da Biglia al 38' per un fallo di mani in area di Albertazzi.

Avvio di gara concitato con il Milan che prova a fare la partita ma l'undici di Pioli dimostra subito di essere pericoloso e al 9' è Klose ad approfittare di uno svarione difensivo di Abate per presentarsi a tu per tu con il portiere rossonero ma il tiro è da dimenticare. La difesa rossonera sbanda ancora al 15' quando un retropassaggio sbagliato innesca Keita, uscita disperata di Abbiati sulla trequarti che sventa il pericolo. Due minuti più tardi si fa vedere Menez che prova un destro da fuori neutralizzato da Berisha, al 22' occasione per Cerci ma Cana chiude. Poco dopo la mezz'ora è il Milan ad avere una palla gol, Albertazzi crossa dalla sinistra, Pazzini fa una sponda per Cerci che addomestica di petto il pallone e calcia al volo ma Berisha para.

Al 37' l'episodio chiave dell'incontro: Radu mette in mezzo all'area un pallone invitante su cui interviene Albertazzi, per Rocchi con un fallo di mano. Dagli 11 metri si presenta Biglia che spiazza Abbiati: 1-0 Lazio. Sul finale del primo tempo l'ennesima percussione di Menez viene fermata con un fallo da Cana espulso per somma di ammonizioni.

Con i biancocelesti in dieci per tutta la ripresa il Milan entra in campo dopo l'intervallo determinato, Inzaghi getta nella mischia Honda al posto di Muntari. Abate pennella al centro un pallone per la testa di Alex ma il tiro è di poco a lato. Al 56' Honda impegna da fuori Berisha che sventa il tiro del giapponese. E' ancora Abate a mettere in mezzo un pallone invitante ma Pazzini e Cerci non ne approfittano.

Sale la tensione e il pubblico contesta dagli spalti la dirigenza rossonera. Al 65' Abate affonda sulla destra e mette in mezzo ma Novaretti salva in angolo. Poco dopo esplode la gioia di San Siro per un gran gol di Pazzini, l'arbitro annulla riscontrando un fallo di mano nel controllo.

I rossoneri si sbilanciano a caccia del pari e la Lazio si rende pericolosa in contropiede; al 78' è Onazi a impostare per Keita che entra in area e da posizione leggermente defilata piazza di sinistro un pallone che si stampa sul palo. Allo scadere è Pazzini a tentare la conclusione al volo ma Berisha è attento. L'ultimissima chance al 4' di recupero è sui piedi di Cerchi che insacca ma Rocchi annulla per fuorigioco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza