cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

A.Saudita: nomina vice erede re scatena tensioni, e' scontro in corte Riad (2)

27 maggio 2014 | 14.05
LETTURA: 2 minuti

(Aki/Washington Post) - La forte resistenza alla nomina di Muqrin mette in dibbio la stabilita' dell'alleato strategico degli Usa, nonche' tra i primi fornitori di greggio all'Occidente. Il re, oltre ad avere 90 anni e' ormai attaccato a un respiratore artificiale (con il quale ha anche ricevuto il presidente degli Usa, Barack Obama, lo scorso marzo) e vola spesso negli Stati Uniti per sottoporsi a trattamenti medici.

Nel regno saudita non esiste un modo codificato di designare l'erede del re. Il primo monarca, Abdul Aziz bin Saud, ha ceduto il trono al figlio maggiore e, per consuetudine, la linea ereditaria seguita e' stata quella da fratello a fratello. Ma dei discendenti diretti di re Abdul Aziz (circa 35 figli) ne sono rimasti pochi, sono tutti in eta' avanzata e si prevede che, senza un meccanismo certo di scelta del re, la lotta tra cugini potra' essere molto dura.

La nomina di Muqrin con una procedura del tutto inusuale avrebbe indispettito proprio le nuove generazioni, che gia' scalpitavano per farsi avanti. Ma anche alcuni fratelli del re, come Ahmed, che ritenevano di essere piu' titolati di lui. In molti sperano quindi che, quando il primo erede al trono, Salman, diventera' re, si sbarazzera' di Muqrin. Ma il rischio e' che Salman muoia prima di Abdullah, visto che e' di poco piu' giovane di lui e sarebbe affetto, secondo voci non confermate, da una forma di demenza. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza