cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:47
Temi caldi

Aspi, Gasparri: "Revoca ideologica M5S, sarà catena di fallimenti"

11 luglio 2020 | 13.15
LETTURA: 2 minuti

"Serve intesa con minor margine di guadagno, controlli efficienti, azionariato rivisto e senza espropri sovietici"

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

"Da utente costante quale sono, potrei fare da consulente gratuito sulle responsabilità dei gestori delle autostrade italiane, avendole girate in lungo e in largo e quindi sperimentato inefficienze e ritardi che hanno prodotto. Ciò premesso, e al netto della diffidenza ispirata dalla famiglia Benetton che per anni ha affidato la propria immagine a Oliviero Toscani, penso che la revoca pura e semplice, di stampo essenzialmente politico-ideologico e targato M5S, della concessione ad Aspi innescherebbe una catena di fallimenti e danni colossali per il sistema produttivo e finanziario italiano". Lo dice all'Adnkronos il senatore Maurizio Gasparri (Fi).

"In attesa di avere notizie più chiare dal versante giudiziario sul crollo del ponte di Genova, e magari meno interviste e meno multe ai balneari da parte dell'autorità giudiziaria, credo -prosegue il senatore- che si debba lavorare ad un'intesa che preveda: a) minor margine di guadagno per il concessionario (attualmente troppo alto rispetto a qualunque altro tipo di investimento); b) una struttura di controllo davvero efficace ed efficiente; c) una formula diversa di coinvolgimento azionario, che escluda un esproprio di tipo sovietico e che non contempli un ruolo per l'Anas che oggi mi pare più un problema che una soluzione"

'Va fatto il contrario di quanto suggerito da Di Battista, Di Maio e Casaleggio'

"Una cosa -sottolinea- dev'essere chiara ai fautori di una revoca pura e semplice: ci si avvierebbe verso un contenzioso della durata di anni, di proporzioni economiche colossali e che rimpinguerebbe essenzialmente gli avvocati con parcelle faraoniche, data la posta in gioco. Da ultimo - è la stoccata di Gasparri - un buon metodo potrebbe essere quello di vedere cosa suggeriscono Di Battista-Di Maio-Casaleggio per poi fare esattamente il contrario... Credo che anche il Manuale delle giovani marmotte lo consiglierebbe".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza