cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:33
Temi caldi

Siria: Assad giura da presidente, chi ha sostenuto terrorismo la pagherà

16 luglio 2014 | 13.22
LETTURA: 2 minuti

Nella cerimonia di insediamento per il terzo mandato Assad minaccia i "responsabili" del conflitto e respinge le critiche di chi ha bollato le elezioni come una farsa.

alternate text

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha giurato a Damasco per il suo terzo mandato consecutivo di sette anni. La cerimonia, trasmessa dalla tv di Stato, è stata per il leader siriano l'occasione per un nuovo attacco diretto a quei paesi "arabi e occidentali" a suo parere sostenitori del terrorismo e responsabili di un conflitto che in circa tre anni e mezzo ha provocato almeno 170mila morti.

"Quei paesi arabi e occidentali che hanno supportato il terrorismo la pagheranno a caro prezzo", ha ammonito Assad, parlando davanti ai suoi sostenitori all'interno del palazzo presidenziale.

"Loro volevano una rivoluzione, ma voi siete stati i veri rivoluzionari. Mi congratulo per la vostra rivoluzione e per la vostra vittoria", ha sottolineato il presidente che riferendosi ai gruppi armati ha affermato: "i loro volti mostruosi sono stati svelati e la loro maschera di libertà e di rivoluzione è caduta".

Il presidente, uscito vincitore dalle consultazioni del 3 giugno bollate dall'opposizione come una "farsa", ha respinto le critiche sostenendo che "i siriani con i loro voti hanno costretto i gruppi terroristi e i loro agenti siriani al collasso", aggiungendo che "il popolo siriano può dare lezioni di democrazia".

Assad ha quindi ringraziato gli alleati di Damasco per il loro sostegno durante il conflitto, in particolare Russia, Iran, Cina e Hezbollah. "Non dimentichiamo i figli della resistenza libanese, quegli eroi che sono stati al fianco degli eroi del nostro esercito e i martiri caduti per difendere l'asse della resistenza", ha dichiarato il presidente, riferendosi al partito sciita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza