cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 23:38
Temi caldi

Serie A

Atalanta show, travolto il Cagliari 5-2

04 ottobre 2020 | 14.29
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Fotogramma /Ipa

Tre vittorie in 3 giornate, non si ferma la locomotiva Atalanta che nel match del lunch-time della terza giornata di Serie A supera 5-2 il Cagliari. Ad aprire le ‘danze’ al Gewiss Stadium per i nerazzurri Muriel al 7’, al 24’ il pareggio dei sardi con Godin, poi l’Atalanta dilaga con Gomez, Pasalic e Zapata nel primo tempo, nella ripresa accorcia le distanze Joao Pedro. All’82’ la ‘manita’ dei padroni di casa con Lammers. In classifica la squadra di Gasperini sale a 9 punti, fermo a 1 il Cagliari.

Al 7’ i nerazzurri passano in vantaggio, Palomino verticalizza per Muriel che scatta tra i due difensori centrali dei sardi e a tu per tu con Cragno lo supera insacca. Al 21’ la squadra di Gasperini ha la palla per il raddoppio, una staffilata di De Roon dal limite dell’area colpisce la traversa. Tre minuti più tardi arriva un po’ inatteso il pareggio del Cagliari, su corner Godin, alla prima in campionato con la maglia rossoblù, insacca di testa. Il pari dura pochi minuti, al 29’ Zapata scarica dal limite per Gomez, il ‘Papu’ disorienta con una finta il difensore in marcatura e con un destro a giro indirizzato all’angolino basso supera Cragno per il 2-1 atalantino, per l’argentino si tratta del quarto gol in campionato.

Al 37’ una straripante Atalanta dilaga, dopo una verticalizzazione propiziata da Gomez la palla arriva a Gosens che serve Pasalic pronto al tap-in vincente. Continua a premere sull’acceleratore la squadra bergamasca, al 42’ su una verticalizzazione Duvan Zapata si invola verso l’area e con un destro chirurgico che tocca il palo insacca.

La ripresa comincia con un doppio miracolo di Cragno sui tiri di Zapata e Pasalic, poco dopo l’estremo difensore del Cagliari si salva su un colpo di testa di Romero. Al 55’ la squadra isolana accorcia le distanze, su un cross di Lykogiannis Joao Pedro in scivolata mette la palla alle spalle di Sportiello.

Qualche minuto dopo ancora Zapata in luce, il colombiano vince il duello con Godin e tenta la conclusione neutralizzata da Cragno in uscita bassa. Al 69’ Simeone di testa ha la palla per riaprire l’incontro ma la conclusione aerea esce d’un soffio. La replica nerazzurra è una conclusione dalla distanza di Malinovskyi ma il portiere ospite para in due tempi.

All’82’ la quinta marcatura della squadra di Gasperini, Lammers salta con una finta il difensore in marcatura e con un diagonale di destro insacca per il definitivo 5-2. Nel finale ancora lavoro per Cragno chiamato a un grande intervento per disinnescare il mancino dal limite di Malinovskyi; al 90’ nuova occasione per l’ucraino che spreca a tu per tu col portiere.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza