cerca CERCA
Giovedì 08 Dicembre 2022
Aggiornato: 18:22
Temi caldi

Attacchi Parigi, si ricercano due nuovi sospetti

04 dicembre 2015 | 18.05
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Foto di repertorio (Afp)

Due nuovi sospetti sono "attivamente ricercati dalla polizia belga e francese" in relazione agli attentati di Parigi. Lo ha riferito il procuratore federale belga.

Secondo quanto è emerso dall'inchiesta, Salah Abdeslam, il principale ricercato per gli attentati del 13 novembre scorso, si è recato per due volte a Budapest con una macchina presa a noleggio a settembre. Il 9 è stato controllato alla frontiera austro-ungarica mentre si trovava a bordo di un'auto insieme ad altre due persone che hanno presentato carte d'identità false a nome di Samir Bouzid e Soufiane Kayal. Il documento a nome di Samir Bouzid è stato utilizzato il 17 novembre alle 18, in un ufficio della Western Union nella Regione di Bruxelles, da dove è stata trasferita una somma di 750 euro a Hasna Ait Boulahcen, cugina di Abdelhamid Abaaoud, entrambi morti nell'assalto di Saint-Denis.

La falsa identità di Soufiane Kayal è invece stata utilizzata per affittare la casa di Auvelais perquisita dalle forze speciali antiterrorismo lo scorso 26 novembre. Le foto dei sospetti, apparentemente prese dalle telecamere di sicurezza durante il trasferimento di denaro, sono state diffuse dalla polizia belga sul proprio sito, dove si precisa che gli individui sono pericolosi e forse armati e viene chiesto di astenersi dall'intervenire, informando immediatamente le autorità.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza