cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Prato

"Avrò cura di te", il post del calciatore che ha ucciso la ex

26 maggio 2018 | 13.58
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(foto da Facebook)

L'ultima foto insieme, datata 8 giugno 2017, li ritrae sorridenti, l'uno accanto all'altra. Sullo sfondo il cielo azzurro di una soleggiata Londra. "La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte" scriveva su Facebook Federico Zini, il calciatore 25enne che ha sequestrato la sua ex Elisa Amato, le ha sparato e poi si è tolto la vita.

Scorrendo il profilo social del ragazzo ecco spuntare una carrellata di foto che li ritraggono insieme. Sempre sorridenti, i due appaiono inseparabili. Immortalati a cena, a spasso con il cane, durante un aperitivo o in uno dei tanti viaggi in giro per il mondo.

"Hai iniziato con il rubarmi un sorriso - si legge in un post - e hai finito per rubarmi il cuore". Non si contano le dediche del giovane alla sua amata Elisa. Come sotto l'ennesimo scatto in due, dove si legge: "Perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te". Stando a quanto emerso da fonti investigative, i due avrebbero prima litigato nella notte sotto casa di lei, a Prato, e poi il ragazzo avrebbe costretto l'ex fidanzata a salire in auto.

Il 25enne, un calciatore della serie D, si sarebbe quindi diretto verso San Miniato (Pisa), e lì avrebbe consumato il delitto. Prima di togliersi la vita, Federico ha ucciso Elisa sparandole con una pistola. I loro cadaveri sono stati rinvenuti all'interno di un'auto, in un parcheggio in località Gargozzi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza