cerca CERCA
Lunedì 03 Ottobre 2022
Aggiornato: 22:52
Temi caldi

Banca Ifis: in 2021 utile netto a 100,6 mln (+46,2%)

10 febbraio 2022 | 10.05
LETTURA: 2 minuti

Record storico per ricavi a 602,5 milioni

alternate text

Banca Ifis archivia il 2021 con un utile netto di pertinenza della Capogruppo pari a 100,6 milioni di euro cresce a doppia cifra (+46,2%) rispetto ai 68,8 milioni di euro del 2020. Escludendo la Ppa e la plusvalenza di 24,2 milioni di euro di cui beneficiava il 2020 per la cessione dell’immobile di Corso Venezia a Milano, il risultato è sestuplicato rispetto al 2020 e superiore del 10% a quello del 2019. Lo rende noto il gruppo, che ha registrato inoltre un record storico per i ricavi a 602,5 milioni di euro.

Il margine di intermediazione è in crescita del 28,8% a 602,5 milioni di euro (467,8 milioni di euro al 31 dicembre 2020) e beneficia delle migliori performance del Settore Npl pari a 257,6 milioni di euro (+94,6 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020) e dei maggiori ricavi del settore Commercial & Corporate Banking pari a 283,2 milioni di euro (+60,5 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2020). I costi operativi ammontano a 375,5 milioni di euro (+21,9% rispetto ai 308,0 milioni di euro al 31 dicembre 2020), per maggiori costi variabili legati all’attività legale e al recupero Npl, per l’inclusione a perimetro di Farbanca ed ex Aigis Banca, per le progettualità Ict, per maggiori costi di remunerazione variabile del personale dipendente, nonché per quelli una tantum connessi al trasferimento della sede legale della controllante La Scogliera.

Il costo del credito è pari a 77,2 milioni di euro (in diminuzione rispetto a 91,4 milioni di euro del 2020) che include accantonamenti addizionali per ulteriori 18 milioni di euro nel portafoglio Npl per gli effetti di lungo termine legati al Covid-19, per 12,5 milioni di euro a fronte del rischio di concentrazione e per 12 milioni di euro a fronte di posizioni del portafoglio commerciale con vintage elevata. Il Cet1 al 15,44% "è tra i migliori del mercato" sottolinea la banca e dà stabilità alla distribuzione di dividendi. Solida la posizione di liquidità pari a circa 960 milioni di euro al 31 dicembre 2021 di riserve e attivi liberi finanziabili in Bce (Lcr superiore a 900%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza