cerca CERCA
Venerdì 23 Luglio 2021
Aggiornato: 17:50
Temi caldi

Bezos nello spazio, missione compiuta per la New Shepard di Blue Origin

20 luglio 2021 | 13.50
LETTURA: 3 minuti

A bordo due generazioni di astronauti-turisti: il 18enne Oliver Daemen e la 82enne Wally Funk. Il lancio a 52 anni dalla missione sulla Luna dell'Apollo 11

alternate text

E' tornato a terra il miliardario visionario Jeff Bezos che oggi ha compiuto la prima missione nello spazio con uomini a bordo con il New Shepard della sua Blue Origin. La missione è riuscita e non è mancato l'applauso d'ordinanza dei tecnici della 'maison' di Bezos che hanno seguito la missione da 11 minuti.

Jeff Bezos ed il suo equipaggio di astronauti-turisti dello spazio sono usciti dalla capsula: l'equipaggio è composto dal 18enne olandese Oliver Daemen, la statunitense 82enne Wally Funk e il fratello del fondatore del colosso dell'ecommerce Amazon, Mark Bezos.

Jeff Bezos è stato il primo a uscire poi è stata la volta di Daemen, quindi è 'sbarcata' nuovamente sulla terra l'82enne Funk che si è guardata intorno con un sorriso a dir poco radioso: aspettava da 60 anni questo momento. Subito dopo di lei è uscito anche Mark Bezos.

E per festeggiare la missione riuscita, a tutti e quattro i componenti dell'equipaggio è stato posto sulla testa un tradizionale cappello texano. Poi ci sono stati fiumi di champagne per festeggiare un'impresa che sta già facendo riflettere sulla conquista dello spazio da parte dei privati.

Un volo suborbitale che il miliardario americano ha voluto organizzare proprio nel 52esimo anniversario del primo approdo dell'uomo sulla Luna, il 20 luglio del 1969. La visione di partire nel giorno dell'Apollo 11 ha fatto tenere ben saldo il momento del lancio a Jeff Bezos, nonostante 'la corsa' al sorpasso, nove giorni fa, di Richard Branson che con la sua Virgin Galactic ha voluto mettere una personale bandierina nella timeline del nuovo turismo nello spazio.

Il volo di Jeff Bezos è scandito da due generazioni di astronauti-turisti. Il 18 enne Oliver Daemen che ha preso il posto di un misterioso 'turista spaziale' che ha pagato un biglietto di ben 28 milioni di dollari acquistato all'asta. Ma la 'regina' del lancio è lei, la statunitense 82enne Wally Funk, ospite d'onore di Bezos e pioniera dell'aeronautica statunitense. Wally può davvero vantare il titolo di 'astronauta' ed anche la più anziana della storia dello spazio perché strapperà il record detenuto dall'astronauta professionista John Glenn che era ritornato in orbita ad 'appena' 77 anni.

Wally Funk troneggia nella foto postata da Blue Origin su Twitter con un sorriso smagliante e ne ha ottimi motivi visto che aveva appena 22 anni quando, da aviatrice civile, negli anni '60 aveva fatto domanda per entrare nel corpo astronauti della Nasa ma, a causa di un gender gap all'epoca ancora in voga, non poté partecipare nemmeno alle selezioni. Dunque per la 'dama delle stelle' di Jeff Bezos é un count down carico di memorie. Wally é stata anche la prima donna a ricoprire la posizione di ispettore della General Aviation Administration e prima donna a fare parte del National Transportation Safety Board.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza