cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 07:06
Temi caldi

Busta con pallottole a Enzo Bianco "Non mi intimidisce, avanti contro mafia"

08 febbraio 2014 | 20.30
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Una busta indirizzata al Comune di Catania contenente una foto del sindaco Enzo Bianco, segnata con diverse croci, minacce alla sua persona, ed un proiettile. E' quanto è stato intercettato lo scorso 28 gennaio nel centro meccanografico delle Poste di Pantano d'Arci. Sulla vicenda la Procura di Catania ha aperto un'inchiesta e delegato le indagini alla polizia postale e alla scientifica. La busta era stata scoperta dal sistema di controllo radiografico. Era regolarmente affrancata e senza mittente, spedita dallo stesso capoluogo etneo. Non si è fatto intimidire il sindaco Bianco, che commentando la busta ha sottolineato come "le pallottole è meglio riceverle per posta che in altre maniere, ma se qualcuno pensa di intimidirmi sappia che continueremo sereni sulla strada che porta a combattere ogni tipo di illegalità''.

''Per avere sviluppo e lavoro - ha aggiunto Bianco -, e lo dico a tutti, anche a chi ha inviato la lettera, Catania ha bisogno di legalità". "Continueremo dunque, come abbiamo fatto in questi mesi - ha evidenziato- a costituirci parte civile in tutti i processi per mafia, a demolire le costruzioni abusive, a denunciare corruzioni pesanti nel settore dei rifiuti e prendere provvedimenti conseguenti, a combattere ogni tipo di abusivismo, non di necessità ma braccio operativo delle organizzazioni criminali''.

''Continueremo inoltre - ha ancora detto Enzo Bianco - a mettere ordine nel settore dei condoni edilizi, a colpire l'intreccio tra affarismo e criminalità. E a chi pensa a grandi operazioni di speculazione senza regole diciamo che noi ci opporremo con tutte le nostre forze. Insomma, renderemo irrespirabile l'aria a chi vuole impedire a Catania di riprendere la via dello sviluppo e della legalità''. ''Andiamo avanti sereni - ha concluso Bianco - perché a Catania non siamo soli, ci sono una squadra dello Stato di prim'ordine e una città che chiede di vivere in maniera civile''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza