cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 08:36
Temi caldi

Calcio, nasce Nazionale deputate: "In campo per sensibilizzare"

24 novembre 2015 | 11.22
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Foto AdnKronos)

Scende in campo la Nazionale parlamentari di calcio femminile: un team di deputate e eurodeputate di ogni schieramento politico con un "obiettivo più che sportivo di sensibilizzazione, per dare dei messaggi attraverso lo sport e la testimonianza", come ha spiegato Lia Quartapelle (Pd).

Della squadra, che per stasera ha in programma il primo allenamento da tenere simbolicamente insieme alla Nazionale parlamentari maschile, fanno parte 15 calciatrici-deputate tra cui Simona Malpezzi (Pd), Veronica Tentori (Pd), Fabrizia Giuliani (Pd), Daniela Sbrollini (Pd), Anna Ascani (Pd), Lorenza Bonaccorsi (Pd), Laura Coccia (Pd), Gea Schirò (Sc), le europarlamentari Elly Schlein (S&D), Laura Comi (Ppe), Eleonora Forenza (Sinistra europea).

"Lanciamo l'iniziativa non a caso il giorno prima della giornata internazionale sulla violenza sulle donne -ha spiegato ancora Quartapelle-. Contro la violenza di genere tutti gli strumenti necessari sono utili, è uno dei messaggi più forti da mandare è che le donne sono in grado di fare tutte le cose proprio come gli uomini".

Ad allenare la Nazionale è l'ex calciatrice professionista Katia Serra: "Ho detto subito sì perchè mi piace portare avanti questo messaggio per tutte le donne -ha detto-. Sappiamo che qualche sorrisino ci sarà, non ci spaventiamo. Faremo capire a tutti quanto è difficile essere donna nella società italiana è il fatto che valorizzare le donne è un elemento di sviluppo della società e dal Paese".

Laura Coccia, maglia numero 6, è una ex atleta disabile: "Vogliamo dare un messaggio a tutti, abili, disabili, uomini e donne: avere una caratteristica diversa è un dato di fatto non determinante per la capacità di fare qualcosa".

La pattuglia in 'trasferta' delle eurodeputate ha promesso impegno e entusiasmo in collegamento dal Parlamento europeo: "È giusto dare un contributo a questa causa", ha detto la Schlein cui ha fatto eco la Comi: "Non abbiamo paura, ci mettiamo la faccia e scendiamo in campo, anche qui in una Bruxelles blindata: daremo un calcio effettivo al terrorismo. Usare anche il calcio è importante". Per la Forenza, "tutte insieme prendiamo un impegno con un gesto simbolico per le donne".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza