cerca CERCA
Martedì 05 Luglio 2022
Aggiornato: 00:26
Temi caldi

Capodanno 2022, Bologna come Roma e Napoli: annullata festa

16 dicembre 2021 | 11.43
LETTURA: 2 minuti

Cancellato l'evento in piazza Maggiore, lo ha annunciato il sindaco Matteo Lepore

alternate text
Xinhua

Annullato il Capodanno 2022 in piazza Maggiore a Bologna. La decisione - analoga a quelle prese già a Roma e Napoli vista l'emergenza covid - è stata presa da Comitato ordine pubblico e sicurezza che si è riunito di ieri mattina. “Una decisione che assumiamo con senso di responsabilità e che credo sarà compresa dai cittadini bolognesi - spiega il sindaco Matteo Lepore -. In un momento in cui i contagi tornano a salire e nel quale chiediamo a tutti di vaccinarsi e proteggersi, compresi i nostri bambini e bambine, dobbiamo evitare occasione di potenziali contagi o situazioni non coerenti".

"Vogliamo, da questo punto di vista, dare anche un segnale - continua il sindaco - , quello di continuare ad essere prudenti ed evitare di mettere a rischio la salute propria e degli altri. Siamo certi che i bolognesi sapranno dare prova di maturità anche in questo momento, collaborando affinché la notte di Capodanno sia una notte di festeggiamenti sereni e in piena sicurezza, evitando assembramenti. Vorrei, ancora una volta, esprimere un ringraziamento alle altre istituzioni che compongono il tavolo per l’ordine pubblico, per la condivisione di queste valutazioni e la collaborazione fattiva", conclude Lepore.

CAPODANNO ANNULLATO ANCHE A ROMA E NAPOLI - Non solo Bologna, anche Roma, Napoli e Campania in generale hanno visto nei giorni scorsi l'annullamento degli eventi previsti per l'ultimo dell'anno.

Concertone di Capodanno saltato a Roma. Lo ha annunciato in una nota Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport e Turismo di Roma Capitale. "Era tutto pronto per celebrare il Capodanno in grande stile e riportare Roma al centro dei grandi eventi. Avevamo scelto per la ripartenza alcuni grandi artisti romani, una location spettacolare come il Circo Massimo e un'organizzazione impeccabile per la sicurezza. Coez, Blanco e Tommaso Paradiso avrebbero garantito una grande partecipazione di pubblico e l’interesse di tutti i media nazionali. Ma in questo momento la nostra priorità è e deve essere quella di salvaguardare la salute dei romani e evitare assembramenti che possono aggravare una situazione pandemica che, pur sotto controllo, presenta aspetti preoccupanti. Per questo dopo aver sentito anche il parere delle autorità competenti e la Prefettura siamo costretti ad annullare il Concertone di Capodanno''.

"Non mi pare che sia previsto un evento in presenza. Ho incontrato il sindaco di Napoli e credo che sia orientato a non avere nessun evento", aveva quindi confermato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, che l'altro ieri ha firmato un'ordinanza che vieta le feste e gli spettacoli di piazza nel periodo natalizio e a Capodanno. "Ovviamente, essendoci l'ordinanza - ha aggiunto De Luca - diventa vincolante per tutti quanti. Ci saranno probabilmente iniziative trasmesse in video, ma non in presenza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza