cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:48
Temi caldi

Carceri sovraffollate ma numero dei detenuti in calo

04 gennaio 2017 | 14.55
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

L'appello di oggi del Papa all'Udienza generale contro il sovraffollamento degli istituti penitenziari, affinchè le carceri siano "luoghi di rieducazione e di reinserimento sociale", fotografa una situazione italiana che, sia pure in presenza di una popolazione detenuta al di sopra di quella prevista dalla capienza regolamentare (54.653 reclusi per 50.228 posti nei 191 penitenziari italiani), è attualmente ben lontana dal grave sovraffollamento registrato nel periodo 2009-2013, quando il totale dei detenuti nelle carceri italiane si mantenne sempre ben al di sopra di quota 60mila, con un record di 68.258 nel 2010.

In particolare, secondo i dati più recenti del ministro della Giustizia, aggiornati al 31 dicembre scorso, le regioni che vedono la maggiore presenza di detenuti sono la Sicilia (6.257), la Lombardia (6.120), la Campania (6.114) e il Lazio (5.237). Dei 54.653 detenuti complessivi, 2.285 sono di sesso femminile e 18.621 stranieri. Sono 9.337 nel complesso i detenuti in attesa di primo giudizio, 9.586 quelli condannati in via non definitiva.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza