cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 20:12
Temi caldi

Cartelle esattoriali pagate in ritardo, scendono gli interessi

04 aprile 2017 | 21.21
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Dal 15 maggio gli interessi di mora relativi alle somme versate in ritardo, a seguito della notifica di una cartella di pagamento, saranno ancora più bassi. Il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate di oggi stabilisce, infatti, che il tasso di interesse annuale sarà pari al 3,50%.

Il contribuente che riceve una cartella e non effettua il pagamento entro i 60 giorni dalla notifica, è tenuto a pagare gli interessi di mora a un tasso determinato annualmente con provvedimento del Direttore dell’Agenzia. Il tasso d’interesse, che si applica a partire dalla data della notifica della cartella e fino alla data del pagamento, a partire dal 15 maggio prossimo scenderà dal 4,13% al 3,50% annuo. La misura, precisa la nota, come previsto dall’art. 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973, è stata rideterminata in considerazione della media dei tassi bancari attivi, in base alle stime fornite dalla Banca d’Italia.

Agenzia Entrate, pronta dichiarazione redditi precompilata 2017

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza