cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:00
Temi caldi

Caso Parioli: Oss. Minori contro tweet di Corsaro, grave silenzio istituzioni

18 marzo 2014 | 19.55
LETTURA: 2 minuti

''Non può, un parlamentare, spingersi fino al punto in cui si è spinto Massimo Corsaro''. Così Antonino Napoli, vicepresidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori, stigmatizza il tweet del deputato dei Fratelli d'Italia che ha definito ''pur sempre mignotte'' le adolescenti coinvolte nello scandalo della baby prostituzione romana. Dichiarazioni che hanno fatto insorgere la Rete. ''Il compito principale di un legislatore - precisa Napoli - è quello di creare meccanismi preventivi efficaci e in grado di scongiurare la commissione dei delitti, non marchiare ragazzine pur sempre vittime di una società adulta spregiudicata e priva di freni inibitori''.

Per l'esponente dell'Osservatorio: ''È grave il silenzio istituzionale seguito alle dichiarazioni di Corsaro, e fra tutti è più grave quello di Giorgia Meloni, segretaria del partito in cui milita il deputato, che avrebbe dovuto più di chiunque far sentire la propria indignazione".

"Certo è che in altre civiltà basterebbe anche meno per indurre il responsabile a rassegnare serene dimissioni. Un rappresentante del popolo - conclude Napoli - è tenuto ad essere baluardo di difesa dei diritti inalienabili dei minori e non, invece, 'giudice' con modalità discutibili, così come discutibile è il silenzio delle rappresentanze istituzionali''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza