cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 12:00
Temi caldi

Moda

Chiffon, trasparenze e scollature xs: tutti i look dei David di Donatello

19 aprile 2016 | 12.25
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Anna Foglietta sul red carpet dei David di Donatello

Attrici da statuetta tante, look indimenticabili pochi. A trionfare alla 60esima edizione dei David di Donatello, andati in scena ieri sera non sono stati soltanto i film, come 'Lo chiamavano Jeeg Robot' che ha portato a casa ben sette riconoscimenti) ma anche le mise sfoggiate dalle dive nostrane sul red carpet, che a modo loro - e con qualche eccezione - hanno portato un po' di glamour sul palco degli Studi De Paolis di Roma.

A fare faville l'ex gieffina Ilenia Pastorelli, fasciata in un elegantissimo abito nero con maniche in voile. Oltre alla statuetta come miglior attrice protagonista per la sua interpretazione in 'Lo chiamavano Jeeg Robot', Pastorelli è già stata incoronata regina di stile sui social. Insieme a lei, molte le colleghe che hanno scelto (con successo) abiti da red carpet in stile hollywoodiano. Come la neo valletta di 'Rischiatutto' Matilde Gioli, che ha lasciato tutti a bocca aperta con un romantico long dress di Valentino color cipria incrostato di stelline.

C'è anche chi all'abito lungo ha preferito il pantalone, come Valeria Golino, che ha camminato sul red carpet con un tailleur blu e nero firmato Gucci o Sonia Bergamasco, candidata come miglior attrice non protagonista per 'Quo vado?', che ha scelto un tailleur grigio di Giorgio Armani. Tra i divi vestiti dallo stilista piacentino anche il presentatore della serata Alessandro Cattelan, Luca Marinelli, premiato come miglior attore non protagonista per 'Lo chiamavano Jeeg Robot', Gabriele Mainetti, Paolo Sorrentino, Marco Giallini, Fabrizio Bentivoglio e Fabrizio Gifuni.

Tante le celeb che hanno optato per il nero, da Paola Cortellesi che ha scelto un abito senza spalline di Giorgio Armani a Yvonne Sciò, passando per Ludovica Comello, Ginevra Elkann, Piera Degli Espositi e Sabrina Ferilli, fino alla soprano sudcoreana Jo Sumi, premiata per il brano 'Simple Song #3' di 'Youth'. Lato scollature, sul red carpet molte sembrano aver abbracciato la tendenza 'piccolo è bello' lasciando a casa push up e seni xxl. A trionfare sul red carpet la prima e la seconda taglia di reggiseno. Décolleté casti, certo, ma non per questo meno seducenti. Qualche esempio? La scollatura elegantissima di Matilde Gioli o il look shabby chic di Vittoria Puccini.

C'è anche chi tra lustrini e paillettes ha esibito un look decisamente sopra le righe come Valeria Marini e Chiara Caselli, mentre ad andare in bianco sono state Matilde De Angelis, in total look Fendi e Diane Fleri in pizzo macramé Blugirl. Toni pastello, invece, per la futura mamma Antonia Truppo, che ha portato a casa il premio come miglior attrice non protagonista con il film 'Lo chiamavano Jeeg Robot', in una creazione di Francesco Paolo Salerno.

La più elegante della serata? Sicuramente l'attrice di 'Perfetti Sconosciuti' Anna Foglietta, che ha catturato il flash dei fotografi avvolta in una nuvola di chiffon e riflessi sparlking mentre gli 'accessori' più impegnati della serata sono stati i braccialetti e gli l'adesivi gialli con la scritta 'Verità per Giulio Regeni' che hanno fatto capolino sui polsi e sul taschino della giacca di diversi attori, come Stefano Accorsi, Valerio Mastrandrea, Paola Cortellesi, Marco Giallini, Claudio Santamaria e Luca Marinelli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza