cerca CERCA
Martedì 05 Luglio 2022
Aggiornato: 00:26
Temi caldi

Claudio Descalzi tra i ceo 'più potenti' nel Medio Oriente

13 febbraio 2020 | 17.09
LETTURA: 2 minuti

alternate text
L'amministratore delegato dell'Eni, Claudio Descalzi (Fotogramma) - Fotogramma

L’ad di Eni, Claudio Descalzi, tra i ceo 'più potenti' dell’industria in Medioriente. E' quanto emerge dalla classifica stilata dalla testata specializzata 'Oil&gas.com', che ogni anno passa in rassegna le performance del comparto per individuare i 50 ad più forti nell’area. Il numero uno di Eni si piazza al quarto posto, alle spalle del ceo di Saudi Aramco, Amin Nasser; del Ceo di Adnoc, Sultan Al Jaber e del Ceo di Bp, Bob Dudley.

L'Ad di Eni "si è guadagnato la sua posizione grazie ai suoi incessanti sforzi per espandersi in Medioriente", scrive la testata 'Oil & Gas Middle East'.

"Il gruppo ha fatto molte scoperte nella Regione, in particolare in Egitto e ha fatto notizia nel 2019 per una serie di accordi. Eni ha vinto tre licenze di esplorazione onshore nell'emirato degli Emirati Arabi Uniti e il blocco A offshore a Ras Al Khaimah; ha acquistato una partecipazione del 20% in Adnoc Refining; ha firmato un Exploration e Production Sharing Agreement per il Blocco 1 nell’offshore del Bahrein; ha firmato un Exploration and Production Sharing Agreement per il Blocco 47 nell’onshore dell’Oman; ha vinto altri due blocchi esplorativi onshore in Egitto e ha ampliato la sua collaborazione con Tunisia e Algeria, tra le altre cose ...Occupato, molto occupato", scrive ancora.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza