cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 03:05
Temi caldi

Psicologia: colpevole o innocente? Lo rivelano micro movimenti 44 muscoli viso

16 aprile 2015 | 15.17
LETTURA: 4 minuti

L'esperto mondiale di questa tecnica, lo psicologo statunitense Mark Frank, sarà a Roma il 9 e 10 maggio. A lui si sono ispirati i creatori della serie tv Criminal Minds

alternate text
Mark Frank

Dai piccoli e quasi impercettibili movimenti di 44 muscoli facciali è possibile capire che tipo di emozione sta vivendo l'interlocutore che si ha davanti: la paura, la diffidenza o lo stress. Ma anche se sta mentendo. Il tutto con un'affidabilità molto alta. Sono le applicazioni a fini investigativi del Sistema di codifica delle espressioni facciali (Facs), svelate dallo psicologo statunitense Mark Frank, esperto mondiale di questa tecnica, che sarà a Roma il 9 e il 10 maggio per un seminario dedicato proprio all'affidabilità degli indicatori della menzogna. Queste micro-espressioni sono movimenti facciali involontari che le persone mostrano inconsapevolmente quando nascondono un’emozione. Riconoscere tali indizi potrebbe fare la differenza quando si dà la caccia a un criminale o a un serial killer.

Al lavoro di Frank si sono ispirati i creatori della serie tv 'Criminal Minds', che ricalca proprio il gruppo di 'Criminal Profiling' di Buffalo guidato dallo stesso Frank. La serie mostra, anche se in forma spettacolarizzata e divulgativa, i risultati dell’attività di studio e applicazione che, nella vita reale, ha dato corpo a progetti strategici come quello di addestramento del personale Tsa (Transportation Security Administration) nella valutazione della credibilità e menzogna di soggetti che ogni giorno tentano di entrare negli Usa per compiere azioni illegali. Il livello di affidabilità di questa tecnica è quasi del 90%, elemento che ha permesso, già dal primo anno di applicazione negli aeroporti americani, l’arresto o l’espulsione di oltre 1.700 criminali, compresa una ventina di potenziali terroristi.

Il seminario che vedrà protagonista Frank a Roma è organizzato dall'Osservatorio sicurezza e difesa con l'Università di Tor Vergata e l'Università di San Marino ed è rivolto a un pubblico di specialisti, addetti ai lavori, appassionati e cultori della materia, per mostrare concretamente le applicazioni dei principali strumenti di analisi necessari alla elaborazione di un profilo del comportamento emotivo dei soggetti in esame, con particolare focus sugli 'indicatori di menzogna' ad alta affidabilità.

Mark Frank è anche componente del progetto di ricerca e analisi del terrorismo dell’Fbi, oltre che consulente scientifico del Congresso degli Stati Uniti, della Casa Bianca e di Scotland Yard, ed è il massimo esperto mondiale di scienze del comportamento applicate alle indagini investigative, dalle fasi preliminari e di istruzione, sino alle fasi topiche dell’intervista esplorativa dei testimoni e dell’interrogatorio giudiziario di sospettati e accusati.

Proprio riconoscere gli indizi della menzogna sul volto di una persona è alla base di una tecnica particolarmente utile, oltre al campo della sicurezza, all’attività di alcune figure professionali come psicologi, terapeuti, magistrati, avvocati, forze dell’ordine e investigatori, così come nella vita quotidiana e lavorativa di tutti i giorni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza