cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 13:25
Temi caldi

Musica: con Mauro Sabbione il 'Tango' dei Matia Bazar nei musei

18 febbraio 2016 | 14.45
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Mauro Sabbione al Temporary Museum di Torino

Grande successo al Temporary Museum di Torino martedì scorso per 'Tango nel fango di Rabelais' di Mauro Sabbione, un concerto unico per pianoforte che ripercorre la storia e la musica di 'Tango', l’album dei Matia Bazar vero capolavoro technopop della musica italiana, che il 21 gennaio ha compiuto trent'anni. Le musiche di quell'album vengono portate in scena in maniera completamente inedita da Mauro Sabbione, che della band è stato tastierista dal 1981 al 1984, caratterizzando da musicista e da compositore proprio il periodo elettronico del gruppo in cui nacquero anche gli album 'Berlino, Parigi, Londra' e 'Aristocratica'.

"Ho voluto mettere in scena 'Tango', con tutti i fermenti non solo musicali di quel periodo", spiega Sabbione che suona l’intero concerto con gli occhiali che disegnò per lui in quegli anni l’archistar e designer Alessandro Mendini, allora ancora poco noto. Sabbione ha riletto ogni brano di 'Tango' in un concerto per piano solo con variazioni agogiche: così si susseguono l’allegro 'Elettrochoc', l’andante moderato 'I bambini di poi', il prestissimo 'Il video sono io', il largo 'Scacco un po’ matto' e naturalmente il celeberrimo 'Vacanze Romane', il brano con cui i Matia vinsero il Premio della Critica nel Sanremo del 1983 e che fu il singolo che anticipò l’album.

Riproposti senza suoni elettronici e senza cantante, i brani musicali vengono invece supportati da un video, realizzato dallo stesso Sabbione, in cui scorrono immagini dell'epoca (in alcuni casi salvate solo dalle registrazioni dei suoi familiari "giacché -sottolinea- la Rai ha purtroppo perso moltissimi nastri di quegli anni"), accompagnate ora dai testi dei brani ora dal racconto di gustosi e sorprendenti aneddoti e retroscena.

Per la sua valenza di spaccato di un'epoca (con gli anni '80 che vengono fuori non solo dal punto di vista musicale e politico ma anche estetico, dalla moda all'architettura), Sabbione sta portando questo spettacolo non solo in location convezionali come sale da concerto o teatri ma anche in istituti di design, scuole di moda, e altre sedi 'improprie'. Come appunto i musei. Evento nell'evento, nella data di Torino, con il supporto tecnico del Temporary Museum e All About Apple di Savona, è stata riaccesa dopo 33 anni la macchina Alpha Syntauri usata da Mauro per incidere Tango e Vacanze romane.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza