cerca CERCA
Lunedì 18 Gennaio 2021
Aggiornato: 01:49

Calcio

Conti in rosso per il Milan, tifosi preoccupati

17 ottobre 2019 | 13.42
LETTURA: 2 minuti

Nel bilancio relativo alla stagione 2018/2019 un disavanzo di circa 150 milioni

alternate text
Foto IPA/Fotogramma - FOTOGRAMMA
Roma, 17 ott. - (Adnkronos)

Conti in rosso e perdite record per il Milan. Ad attestarlo è il bilancio del club per la stagione 2018/2019, messo a disposizione dei piccoli azionisti in vista dell'assemblea di fine mese. Dai dati emerge un disavanzo a livello consolidato di 145,9 milioni, circa 20 milioni in più rispetto alla passata stagione. La notizia è ovviamente argomento di discussione tra i tifosi rossoneri, che sui social si dividono tra 'allarmisti' e 'pompieri'.

"Il Milan non rispetta il FFP (Financial fair play, ndr) da quando è stato introdotto e perde a babbo morto. Il problema è che i soldi sono sempre spesi male", "Dopo aver letto il rosso a bilancio la Uefa ci darà la legge marziale altro che settlement', "Beh ma è ovvio che la situazione del Milan non è bella. Ma non credo ci volesse la conferma di un bilancio per capirlo", sono alcuni dei commenti preoccupati circolati su twitter.

"Il Milan non ha debiti con le banche, perché ripianati, mi pare sia solvibile!", "I fatti dicono che il Milan viene da alcuni anni di gestione inefficiente e discutibile, motivo per il quale i risultati di gestione sono insufficienti. Ma la proprietà è assolutamente forte, ha ripianato tutto e lavora per migliorare", "Il Milan ha zero o quasi debiti quindi è solvibile perché è in grado di pagare i debiti visto che praticamente non ne ha", "Non improvvisatevi economisti. Vi ricordo un semplice paradigma spiegato facile facile a ragioneria1. Si fallisce per cassa e non per competenza. Quindi keep calm. La cassa è a posto", sono le opinioni di chi getta acqua sul fuoco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza