cerca CERCA
Sabato 08 Maggio 2021
Aggiornato: 12:49
Temi caldi

Coronavirus, bozza dl: slittano comunali e referendum

13 marzo 2020 | 16.00
LETTURA: 2 minuti

A causa dell'emergenza coronavirus potrebbero slittare sia le elezioni comunali previste in primavera, sia il quesito sul taglio dei parlamentari

alternate text
Fotogramma

A causa dell'emergenza coronavirus, potrebbero slittare le elezioni comunali previste in primavera. Si terrebbero in autunno-inverno, in una data compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre. Questa una delle proposte avanzate dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà al dl sulle misure per contrastare il Covid-19. "In deroga a quanto previsto dall’articolo 1, comma 1, della legge 7 giugno 1991, n. 182, limitatamente all’anno 2020, le elezioni dei consigli comunali, previste per il turno annuale ordinario, si tengono in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020", si legge nella bozza.

E anche il referendum sul taglio dei parlamentari potrebbe slittare fino all'autunno. Secondo quanto previsto nel dl, il termine entro il quale è indetto il referendum "è fissato in duecentoquaranta giorni", si legge nella bozza che apre dunque a un nuovo rinvio. L'ordinanza che ha ammesso il referendum risale a fine gennaio dunque, calendario alla mano, i 240 giorni scadrebbero a fine settembre.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza