cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 07:16
Temi caldi

Coronavirus, protesta dei migranti a Lesbo: "Portateci in posti sicuri"

22 aprile 2020 | 19.31
LETTURA: 2 minuti

Manifestazione nella baraccopoli del campo di Moria dove si trovano ammassati 18.000 richiedenti asilo in condizioni di grave sovraffollamento. Il governo ha di Atene ha esteso fino al 10 maggio il divieto di uscire dai campi per i migranti

alternate text
(Afp) - AFP

Decine di migranti hanno partecipato oggi ad una protesta nell'affollato campo di Moria a Lesbo chiedendo di essere trasferiti in luoghi sicuri di fronte ai rischi dell'epidemia di coronavirus. "Libertà per tutti", "Siamo esposti al covid-19", si leggeva sui cartelli.

La settimana scorsa il governo greco ha annunciato che avrebbe trasferito sulla terraferma 1500 residenti del campo. Si tratterà di un primo gruppo di un totale di 2800 migranti considerati più vulnerabili, per età o condizioni di salute, che verranno gradualmente portati in centri di accoglienza, hotel e appartamenti sulla terraferma.

Nel campo di Moria si trovano 18.000 richiedenti asilo in condizioni di grave sovraffollamento. Le Ong hanno più volte denunciato i pericoli di un contagio in queste condizioni. Lunedì il governo ha di Atene ha esteso fino al 10 maggio il divieto di uscire dai campi per i migranti come misura di contenimento dell'epidemia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza