cerca CERCA
Lunedì 02 Agosto 2021
Aggiornato: 21:16
Temi caldi

Coronavirus, Rampelli: "Cina sapeva tutto da dicembre, Italia chieda danni per pandemia"

05 agosto 2020 | 17.24
LETTURA: 1 minuti

Il vicepresidente della Camera di FdI: "L’accertato ritardo di comunicazione all’Oms giustifica una richiesta di risarcimento di fronte alla Corte internazionale di Giustizia

alternate text
(Fotogramma)

“La Cina sapeva tutto già dalla metà di dicembre ma solo il 14 febbraio ha dichiarato 1700 operatori sanitari e medici infetti. L’accertato ritardo di comunicazione all’Oms, giustifica una richiesta di risarcimento danni di fronte alla Corte internazionale di Giustizia da parte degli Stati colpiti proprio in base allo statuto stesso dell’Oms". Lo dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli, di Fratelli d’Italia, illustrando la mozione sulla richiesta di risarcimento danni alla Cina per la diffusione del Covid-19 in discussione alla Camera.

"L’Italia deve chiedere il risarcimento danni per la pandemia che sta distruggendo la nostra economia e deve mettere in discussione, nelle sedi opportune, la presenza della Cina nell’Organizzazione mondiale del Commercio. Perché se non rispetta i parametri occidentali dev’essere espulsa”, conclude Rampelli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza