cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 20:34
Temi caldi

Covid Romania, record di morti e contagi: Oms Europa invia super esperta

19 ottobre 2021 | 13.04
LETTURA: 2 minuti

Nel Paese meno del 30% di vaccinati con 2 dosi, "priorità aumentare le coperture". Inviati test e macchinari per ossigeno

alternate text
(Afp)

Record di morti e contagi per il Covid-19 in Romania, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 18.863 nuovi casi positivi e 561 decessi, due dati finora mai raggiunti dall'inizio della pandemia, in questo Paese di 19,2 milioni di abitanti. Nei reparti di terapia intensiva sono ricoverate 1.805 persone.

La Romania è il secondo Paese meno vaccinato contro il Covid-19 dell'Unione Europea. Proprio oggi l'ufficio dell'Oms per l'Europa ha annunciato l'invio di un'esperta in crisi sanitarie, per sostenere le autorità sul piano delle cure, la prevenzione e la vaccinazione. Dall'inizio dell'epidemia, in Romania sono stati registrati 1.486.264 contagi e 42.616 decessi.

L'esperta avrà il compito di rafforzare le attività di risposta a livello nazionale e facilitare la fornitura di materiali essenziali, inclusi 34mila test diagnostici rapidi e quasi 200 concentratori di ossigeno. Questo supporto tecnico ampliato coprirà aree chiave, dalla sorveglianza alla guida clinica, alla comunicazione del rischio e al coinvolgimento della comunità, fino al lancio del vaccino.

L'esperta inviata è la statunitense Heather Papowitz, oltre 20 anni di esperienza in programmi per la gestione delle emergenze sanitarie e del rischio catastrofi. All'arrivo, incontrerà le controparti nazionali e condurrà valutazioni sul campo, poi lavorerà insieme alle autorità sanitarie per identificare priorità e azioni immediate da intraprendere, spiega l'Oms Europa. Il Paese è indietro sul fronte vaccinazioni anti-Covid: nonostante un buon inizio per la campagna vaccinale partita come nel resto d'Europa nel dicembre 2020, ad oggi meno del 30% della popolazione è stato completamente vaccinato e la diffusione del vaccino si è stabilizzata. Gli esperti sono al lavoro per affrontare questo problema, con azioni che vanno dalla formazione dei sanitari a strategie di comunicazione più efficaci, dopo aver meglio compreso le ragioni delle basse coperture in alcuni gruppi di popolazione.

"Sono lieta di lavorare con le autorità romene e le principali parti interessate per affrontare il grave problema della scarsa diffusione del vaccino nel Paese - ha commentato Papowitz - Una priorità urgente è aumentarla tra i gruppi vulnerabili, ridurre il rischio di ospedalizzazione e morte e alleviare la pressione sul sistema sanitario". E la vaccinazione, conclude l'Oms, dovrebbe essere combinata con misure anti-contagio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza