cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 18:27
Temi caldi

Cremona, molotov contro casa destinata a profughi: tre denunciati

29 marzo 2017 | 16.48
LETTURA: 3 minuti

alternate text
- Carabinieri

Tre persone sono state denunciate dagli investigatori del Nucleo operativo di Crema per un attentato incendiario contro una casa a Cumignano sul Naviglio, in provincia di Cremona, destinata a ospitare dei profughi. Lo scorso 20 marzo, poco dopo le 16, è stata lanciata una bomba molotov contro una villetta a schiera di un complesso residenziale in via Ticengo. Da quanto ricostruito alcuni sconosciuti sono entrati nell'abitazione lanciando la bomba incendiaria che, esplodendo, ha danneggiato alcuni mobili e suppellettili presenti nella sala da pranzo.

I due volontari stranieri della cooperativa, che stavano eseguendo le pulizie e si trovavano al piano superiore, sono scesi immediatamente al piano terreno riuscendo a domare il principio di incendio che stava divampando, gettando all’esterno i suppellettili in fiamme, evitando così conseguenze peggiori. Le successive indagini hanno permesso di accertare che presso un distributore di carburanti si era presentato poco prima dell’attentato uno degli abitanti del complesso residenziale che aveva chiesto di lavare la tappezzeria del bagagliaio della propria auto poiché intriso di benzina.

Un comportamento che ha insospettito i carabinieri: l'uomo non ha agito da solo ma con la complicità di altri due vicini di casa. In una delle loro abitazioni è stata confezionata la bomba molotov, poi lanciata dentro la casa. Durante le successive perquisizioni domiciliari sono stati sequestrati anche proiettili e altro materiale di interesse investigativo. I tre sono stati deferiti per danneggiamento seguito da incendio, fabbricazione e detenzione di materiale esplodente, detenzione e porto in luogo pubblico di materiale esplodente, esplosione di ordigni al fine di incutere pubblico timore con l'aggravante di aver agito con finalità di discriminazione razziale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza