cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 11:58
Temi caldi

Crisanti: "Io in politica? Solo se potessi fare meglio di altri"

24 febbraio 2022 | 19.35
LETTURA: 1 minuti

"Non ci ho pensato ma non escludo questa possibilità, sono un idealista e questo mondo mi ha interessato fin da ragazzo"

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

"Se accetterei mai la proposta di entrare in politica? Non lo so, non ci ho pensato ancora. Non escludo al 100% la possibilità di un impegno in questo senso. Ma la accarezzerei solo se mi convincessi che posso far meglio di quello che è stato fatto finora. Solo se fosse una via per fare qualcosa per il Paese". Si definisce un "idealista" il virologo Andrea Crisanti e alla domanda sull'esistenza o meno della possibilità che qualcosa lo convinca a fare il grande salto dalla virologia alla politica non oppone un secco no. Certo neanche un sì, ma ammette l'apertura a una riflessione, a valutare la cosa, spiega all'Adnkronos Salute.

Proposte recenti da qualche partito o movimento? "No - si affretta a precisare il direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova - In passato sono stato corteggiato", ammette e tronca l'argomento. "Dopo la villa del '600 non montiamo un altro caso, non se ne può più - aggiunge Crisanti - Sono solo sincero. Non posso dire a priori che con la politica non vorrei avere mai a che fare. Io mi sono sempre interessato alla politica, da quando ero ragazzino, quindi figurarsi. E' un rapporto idealistico quello che ho. Forse però non sono adatto per la politica - sorride - Vedremo". Del resto in passato il virologo, alla domanda se fosse un uomo di sinistra, aveva raccontato in Tv di aver militato da giovane anche in gruppi extraparlamentari.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza