cerca CERCA
Venerdì 26 Novembre 2021
Aggiornato: 18:04
Temi caldi

Crowdfunding, Wetaxi traguarda obiettivo e raccoglie in 24 ore 824mila euro

15 novembre 2021 | 16.48
LETTURA: 2 minuti

In overfunding la piattaforma 100% italiana per chiamare il taxi. Il Ceo Curto: "Segnale di ripartenza importante per il nostro settore"

alternate text
(Foto Wetaxi)

Wetaxi traguarda il suo obiettivo e raccoglie 824mila euro di equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd in meno di 24 ore. La piattaforma 100% italiana per chiamare il taxi, la prima che ha introdotto la Tariffa Massima Garantita, in una giornata è andata in overfunding, con la sua prima campagna su Mamacrowd, la più importante piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding che permette di investire nelle migliori startup e Pmi italiane. La startup rientra tra gli investimenti del comparto Az Eltif - Alicrowd, primo Eltif di venture capital che utilizza anche il crowdfunding per ricercare le aziende oggetto di investimento, istituito da Azimut Investments Sa e gestito in delega da Azimut Libera Impresa Sgr SpA.

"Siamo davvero orgogliosi di questo risultato: i l fatto di aver raggiunto l’obiettivo minimo e il tetto massimo in neanche 24 ore è un segnale di ripartenza importante per il nostro settore e di rinnovata fiducia nel nostro modello e nella nostra azienda. Non ho ancora la lista con tutti i sottoscrittori, ma so che, tra gli investitori, figurano anche tassisti, partner e dipendenti" c ommenta Massimiliano Curto, Ceo di Wetaxi.

"Abbiamo scelto di crescere affidandoci ad una modalità, quella dell’equity crowdfunding, che - spiega il manager- ci consente di coinvolgere i privati, come gli utenti e i tassisti che sono i primi fruito ri della nostra tecnologia, per onorare anche in questo contesto quella che è la nostra mission: creare valore e spingere il settore promuovendo una crescita collettiva". Curto sottolinea che "come Wetaxi infatti vogliamo portare benefici reali ai clienti finali e alle città in cui operiamo, ponendoci al fianco dei tassisti e delle loro strutture, contrapponendoci così ai modelli su cui si basano le piattaforme tecnologiche di proprietà dei grandi operatori multinazionali". Nata nel 2017 a Torino con l’obiettivo di migliorare la mobilità in città, Wetaxi è diventata l’app chiamataxi più diffusa in Italia, scelta da oltre 200.000 utenti e 5.650 tassisti di 26 città italiane.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza