cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 17:26
Temi caldi

Expo: cucina, turismo e sostenibilità per il National Day della Grecia

21 ottobre 2015 | 17.37
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Ricette tradizionali, turismo e sostenibilità. Questi i pilastri della partecipazione a Expo 2015 della Grecia, che oggi ha celebrato il National Day. "Il concetto dello sviluppo sostenibile, tema portante della nostra presenza all'esposizione universale non concepisce la terra solo come un museo per mantenere le risorse naturali, ma include anche la preoccupazione per i sette miliardi di abitanti del pianeta che hanno bisogno di cibo, istruzione e assistenza sanitaria", ha detto dal palco dell'Expo Center Elena Kountoura, sottosegretario greco al Turismo, Economia e Sviluppo.

"Oggi più che mai - ha aggiunto il sottosegretario greco - è necessario difendere il modello di sviluppo sostenibile come il più completo, dal momento che prende in considerazione il fattore umano e rende l’economia, la società e l’ambiente concetti compatibili tra loro". Kountoura ha poi sottolineato il ruolo fondamentale che il turismo ha per l’economia greca, evidenziando l'importanza della cucina locale, "vera e propria identità culturale" sancita anche dall’ingresso della dieta mediterranea nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità stilata dall’Unesco nel 2010.

Ad accogliere la delegazione greca, oltre al commissario generale di Expo Bruno Antonio Pasquino, il sottosegretario all’Ambiente e alla Tutela del Territorio e del Mare Silvia Velo che ha voluto ricordare la vicinanza e la solidarietà politica e sociale dell’Italia nei lunghi momenti di difficoltà passati da Atene negli ultimi mesi. "La Grecia - ha detto - occupa un ruolo centrale all’interno della nostra casa comune, l’Europa". Senza di essa "saremmo più deboli, in balia di eventi imprevedibili e incontrollabili".

La storia recente "dimostra come, con grande coraggio, abbiate affrontato una situazione che poteva creare danni gravissimi per il vostro Paese". Quindi un ringraziamento è andato al popolo ellenico, "per aver dimostrato quanto la Grecia abbia da offrire alle generazioni future, in un momento così cruciale per il nostro pianeta".

Al termine della cerimonia, la delegazione greca si è recata in visita a Palazzo Italia. Intanto, lungo il Decumano, il gruppo dei 'Cantanti di Zakinthos' si è esibito con canti e balli tipici e i festeggiamenti sono proseguiti per tutto il giorno al Padiglione ellenico, ospitato all’interno del Cluster Biomediterraneo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza