cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 15:43
Temi caldi

Da Pirelli il nuovo Cinturato Winter 2, più controllo su neve e bagnato

11 ottobre 2021 | 11.33
LETTURA: 3 minuti

Il segreto è in lamelle 'allungabili' che cambiano forma in base al consumo del battistrada. Così si conclude il rinnovamento completo della famiglia Cinturato, dopo la presentazione nel 2020 del nuovo estivo P7 e all’inizio di quest’anno dell'All Season SF2

alternate text

In collaborazione con Pirelli

E' una lamella del battistrada che si allunga con l'usura - catturando più neve e garantendo più aderenza - il 'segreto' del nuovo Cinturato Winter 2 lanciato da Pirelli, un pneumatico invernale per auto di medie dimensioni e CUV - disponibile in 36 misure tra i 16 e i 20 pollici - che porta al debutto alcune nuove tecnologie sviluppate dall’azienda per migliorare non solo il controllo del veicolo su neve e bagnato, ma anche il comfort durante la stagione fredda. La casa ricorda inoltre come il Cinturato Winter 2 offre, inoltre, prestazioni che si attestano tra le migliori del mercato in tutte le situazioni di guida invernali, come confermato dai test dell’ente certificatore TÜV SÜD, che ha assegnato a questo pneumatico il riconoscimento del Performance Mark.(Video)

La geometria variabile delle lamelle 'allungabili' grazie alla struttura 3D, permette loro di cambiare forma in base allo stato di consumo del battistrada, passando da una forma lineare fino ad assumere una forma sinusoidale (a zig zag) che ne aumenta la superficie e l’efficacia, permettendo al Cinturato Winter 2 prestazioni su neve, bagnato e asciutto anche da usurato ed estendendone di conseguenza la vita utile rispetto al prodotto precedente. Sono infatti presenti circa 43 metri di lamelle che favoriscono una maggior presa sul terreno con neve, con un incremento del 30% di area utile per la tenuta su neve rispetto al Sottozero 3.

Il nuovo Winter 2 conclude il rinnovamento completo della famiglia Cinturato, dopo la presentazione nel 2020 del nuovo estivo P7 e all’inizio di quest’anno dell'All Season SF2 e, rispetto alla precedente generazione consente - secondo la casa - un chilometraggio complessivo superiore grazie all’impiego di una particolare mescola, nuovi disegni e strutture del battistrada, che ne aumentano la durata delle prestazioni sull’arco di vita del prodotto. Questo pneumatico offre una innovativa mescola sviluppata attraverso l’impiego di un sistema innovativo di polimeri liquidi in grado d’incrementarne la prestazione su pioggia e neve, in sinergia con un processo brevettato da Pirelli e derivato dalla propria esperienza nel motorsport, processo che consente di massimizzare l’omogeneità dei componenti della mescola favorendo così le prestazioni del pneumatico più a lungo su neve e fondo bagnato.

Oltre a performance migliori, Pirelli assicura anche minori consumi (e quindi minori emissioni) con il miglioramento della resistenza al rotolamento del Cinturato Winter 2 rispetto alla versione precedente, con il valore dell’etichetta europea prevalentemente nelle classi B e C. Per favorire, inoltre, il miglior comfort di guida, il Cinturato Winter 2 presenta una bassa emissione di rumore dovuta dal rotolamento dei pneumatici grazie al particolare disegno del battistrada, definito attraverso un processo di sviluppo virtuale per l’ottimizzazione delle pressioni dell’impronta a terra.

Altra innovazione è la tecnologia Seal Inside (disponibile in alcune misure) che consente di proseguire la marcia senza perdite d’aria anche in caso di forature fino a 4 mm di diametro. Infatti, il mastice sigillante, presente all’interno del pneumatico, forma una guaina che avvolge il corpo estraneo dal momento in cui penetra, impedendo così la fuoriuscita di aria e la conseguente perdita di pressione. Quando l’oggetto viene estratto, il mastice stesso sigilla il foro d’uscita.

Per i veicoli elettrici e ibridi plug-in il Cinturato Winter 2 è disponibile in versione Elect per specifiche misure, uno pneumatico che per mescola, struttura e disegno del battistrada garantisce una bassa rolling resistance per massimizzare l’autonomia dell’auto, una riduzione del rumore di rotolamento delle gomme, a vantaggio della quiete all’interno dell’abitacolo, e un grip immediato per far fronte agli importanti valori di potenza e coppia ai bassi giri tipici delle auto elettriche.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza