cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:47
Temi caldi

Teatro: debutta in Costiera Amalfitana il BUS Theater

28 agosto 2015 | 21.13
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Un momento delle prove degli artisti del Bus Theater

Sulla Costiera Amalfitana un bus granturismo a due piani si è trasformato in un teatro viaggiante. Era il sogno dell’attrice Ilaria Cecere, della sociologa Roberta Ferraro e dell performer Alessio Ferrara, tre giovani napoletani, ed è diventato realtà grazie al sostegno del festival Agerola sui Sentieri degli dei. E' nato così il BUS Theater, un palco itinerante e spazio eventi su otto ruote che diventa un vasto boccascena una volta aperta la fiancata con pannelli asportabili e che, al piano superiore, ospita addirittura una sala attrezzata per venticinque posti a sedere.

Domenica, nel piazzale Centro Polifunzionale di Campora, frazione di Agerola (Napoli), ci sarà l’inaugurazione della sala interna con la messa in scena di uno dei momenti più alti del teatro beckettiano, 'Giorni felici', adattato per l’attrice Ilaria Cecere, per la regia di Annamaria Palomba. Sabato 5 settembre il BUS tornerà ad animarsi dentro e fuori con una serata dal titolo BUS Bazar: esibizioni tra teatro di strada, danza, musica dal vivo e nuovo circo.

Il BUS Theater nasce con l’idea di realizzare progetti culturali anche nei luoghi non battuti dai circuiti tradizionali e con l'obiettivo di portare il teatro in aree urbane ed extraurbane, nei centri storici, nei quartieri, nelle zone degradate delle città, nelle campagne e nelle aree sfornite di strutture adeguate. "Un modo -spiegano gli ideatori- per fare della strada un tramite tra artisti, persone, operatori culturali, comunità. Un crocevia dove si avveri l'avventura del viaggio e la straordinarietà dell'incontro".

Ideato nel 2007 dalla compagnia Teatro delle Gru di Matera, che lo ha realizzato in collaborazione con gli architetti del Ruatti studio, fino al 2011 il BUS ha fatto dell'itineranza culturale la sua prerogativa e la sua via di ricerca. Nel 2015 questo singolare spazio viaggiante, rimasto fermo per qualche anno, torna su strada ad Agerola per ridare nuova vita al teatro su ruote, grazie al sostegno in questa fase iniziale anche di una raccolta di fondi tramite crowdfunding.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza