cerca CERCA
Giovedì 01 Dicembre 2022
Aggiornato: 10:56
Temi caldi

Di Battista contro Di Maio: "Ormai è un uomo di potere"

11 febbraio 2022 | 20.37
LETTURA: 1 minuti

"Vuole spostare il M5S al centro. Tra un po' si limona Rosato in aula..."

alternate text
(Fotogramma)

"Luigi ormai è diventato uomo di establishment, uomo di potere". Così Alessandro Di Battista a Accordi&Disaccordi sul Nove. "Un tempo dai giornali di sistema come Repubblica veniva sbeffeggiato, veniva considerato il 'bibitaro' ora è Luigi il sommelier... E' cambiato, è diventato un uomo di sistema, pensa alla prosecuzione della sua carriera politica, a come collocare se stesso e anche il Movimento. Dubito voglia lasciarlo, ma spostarlo sempre più al centro".

Luigi Di Maio con i 'suoi' dopo l'elezione di Mattarella "sembravano i forzisti che occuparono il tribunale di Milano. Che c'è di politico nella claque dietro? Vogliono i posti".

"Di Maio riceve Confalonieri, da pacche sulle spalle a Casini, tra un po' si limona Rosato in aula... e lo fa alla luce del sole per dimostrare che c'è un cambiamento" aggiunge Di Battista.

"Io oggi non trovo nessuna ragione per tornare nel Movimento 5 Stelle" sottolinea. E se Giuseppe Conte chiedesse una mano per le politiche del 2023? "Dipende dai programmi".

Quanto al Pd, dice Di Battista, "io non mi fiderei mai" e "soprattutto di Letta". "Non avete il sospetto che lavori per un progetto draghiano con Forza Italia, Renzi, i centristi?" conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza