cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:22
Temi caldi

Diario elettorale: nella rossa Umbria il candidato in camicia nera

15 maggio 2015 | 04.00
LETTURA: 2 minuti

'Lollo' Frattegiani in lista con Forza Nuova, irriducibile nostalgico di 80 anni

alternate text

Nella rossa Umbria il candidato più nero che nero non si può, nel senso del colore politico. E' Lando Frattegiani, 'Lollo' per tutti i perugini che lo hanno ribattezzato "il sosia di Mussolini" anche per la camicia nera che indossa in ogni occasione. Un irriducibile nostalgico di ottant'anni che si candida in Regione con Forza Nuova e che ai comizi saluta romanamente. Nel suo manifesto elettorale si autodefinisce 'l'ardito'. Il suo motto è 'non aver paura di avere coraggio', insieme al fascistissimo 'Dio, Patria, famiglia'.

Intervistato dai giornali locali, 'Lollo', che si proclama fieramente "un camerata", si racconta così: "Vengo da una famiglia di ideali fascisti. Eravamo otto figli. A 13 anni mi sono iscritto al Msi. Sono sempre stato un attivista, un uomo di piazza e di risse. Ne ho fatte a migliaia tra Roma, Napoli, Milano, Torino e Genova. Sono stato anche guardia del corpo di Giorgio Almirante, ma non ho mai voluto diventare onorevole. Ho fondato un partito che si chiama ‘Fronte sociale per l’onore d’Italia’, ma da solo non mi potevo presentare. Non mi considero un amministratore ma un uomo d’azione. Mi candido per sentirmi vivo. Ho 80 anni e sono ancora forte. Ho coraggio".

La sua campagna elettorale? On the road, nel vero senso della parola: "C’è un marciapiede in Corso Cavour seriamente danneggiato, che crea disagi soprattutto quando piove. I commercianti chiedono da tempo l’intervento del Comune. Invano. La prossima settimana, dalle 12 alle 13.30 -annuncia il camerata- bloccherò il traffico, pranzando con una tavola apparecchiata in mezzo alla strada in segno di protesta". A chi il voto? A noi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza