cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 20:00
Temi caldi

Disfatta storica per il Brasile, la Germania vince la semifinale 7-1

09 luglio 2014 | 08.34
LETTURA: 3 minuti

Incredibile risultato in semifinale: tedeschi avanti di cinque reti in meno di mezz'ora, poi nella ripresa ne fanno altre due. Oscar sigla il gol della bandiera. Record per Klose: 16 marcature ai mondiali, sorpasso-beffa su Ronaldo. Tifosi sotto choc (FOTO)

alternate text
(Xinhua)

Disfatta per il Brasile, che esce letteralmente massacrato dalla Germania in una semifinale che entrerà nella storia: finisce 7-1 con ben quattro reti segnate in soli sei minuti.

Già in avvio la partita prende una piega poco piacevole per i padroni di casa. Dopo un tiro di Marcelo che illude i tifosi, all'11esimo su calcio d'angolo Muller viene dimenticato dalla difesa ed è libero di calciare in porta: 1-0 ma è solo l'inizio. Tra il 23esimo e il 29esimo succede l'incredibile con le danze aperte da Klose che tira, Julio Cesar respinge e sulla ribattuta il tedesco insacca. E' il suo sedicesimo gol a un mondiale, il record assoluto con il sorpasso-beffa proprio sul brasiliano Ronaldo. Nemmeno il tempo di capire, e i tedeschi un minuto dopo fanno il terzo: Kroos riceve da un monumentale Muller, tiro dal limite e 3-0. La Germania è padrona del campo e solo due minuti è poker: sempre Kroos, che riceve dopo uno scambio da giocolieri tra Muller e Khedira in area. Sugli spalti è choc, Scolari cerca di tenere uniti i suoi ma l'umiliazione continua: piattone di Khedira e al 29esimo è 5-0, risultato che rimarrà così fino alla fine del primo tempo.

La ripresa - Il secondo tempo parte con la Germania che ha tolto il piede dall'acceleratore e con il Brasile che cerca disperatamente di accorciare le distanze. All'ottavo Neuer conferma di essere il più forte portiere del mondiale con due miracoli su Paulinho dopo aver salvato, poco prima, il possibile gol di Oscar.

Il pubblico nello stadio inizia a perdere la pazienza e prende di mira Fred, ma quando Loew toglie Klose per Schurrle, tutti applaudono il campione. Sarà però proprio il nuovo entrato a umiliare il Brasile di Scolari: al 24esimo riceve da Lahm a centro area e insacca il gol del 6-0, ammutolendo definitivamente tutti, giocatori, tifosi e telecronisti. Ma non è finita, perché la Germania torna a spingere dopo la pausa che si era concessa e Muller al 34esimo serve un pallone d'oro a Schurrle, che al volo stoppa e da posizione defilatissima sulla sinistra al volo supera Julio Cesar con una palla che prende la traversa si insacca alle spalle dell'estremo difensore.

Ci sarebbe anche il tempo per l'ottava rete, ma Ozil si divora un tiro facilissimo sfiorando il palo alla sinistra di Julio Cesar. C'è invece il tempo per la rete della bandiera, al 46esimo, con Oscar che rende meno, poco meno, amara una disfatta che entrerà nella storia del calcio mondiale.

Scolari: "Colpa mia" - Nessun alibi per Felipe Scolari, che al termine della partita si addossa tutte le responsabilità: "E' solo colpa mia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza