cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 00:52
Temi caldi

Dramma a Fiumicino: uccide la moglie, tenta di uccidere il figlio e si spara

08 agosto 2014 | 17.03
LETTURA: 2 minuti

Da una prima ricostruzione della polizia, a seguito dell'ennesimo litigio, un uomo ha prima sparato attraverso la porta a vetri del bagno dove il figlio si era rinchiuso, poi si è diretto in camera da letto dove ha aperto nuovamente il fuoco, uccidendo la donna. Infine ha rivolto l'arma contro di sé

alternate text
(INFOPHOTO)

Al culmine dell'ennesima lite prende una pistola e uccide la moglie, ferisce il figlio e poi tenta il suicidio. E' il dramma accaduto a Fiumicino, con il personale del 118 chiamato per soccorrere una persona che invece si è trovato davanti a una vittima e due feriti.

Da una prima ricostruzione effettuata dalla polizia, sembra che il padre, a seguito dell'ennesimo litigio con il figlio, abbia preso una pistola e lo abbia rincorso. Il giovane è riuscito a nascondersi in bagno. L'uomo ha così aperto il fuoco attraverso la porta a vetri ferendolo a una spalla.

L'uomo si è poi diretto in camera da letto dove ha aperto nuovamente il fuoco, uccidendo la moglie, prima di rivolgere l'arma contro se stesso e spararsi. Ora è ricoverato all'ospedale San Camillo, mentre il figlio si trova al Grassi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza