cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:32
Temi caldi

'E' incrocio con lupo, va soppresso'. Petizione online per salvare Mars /

20 febbraio 2014 | 16.54
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Roma, 20 feb. - (Adnkronos/Ign) - Una petizione per salvare dalla morte certa 'Mars', cane di razza 'lupo cecoslovacco' che rischia di essere soppresso a Lincoln, cittadina del Nebraska. Alex Kaftan, studente italoamericano che si è da poco trasferito lì per frequentare l'università, è partito insieme al suo cane Mars, preso in Italia e al quale è affezionatissimo. Ma una volta giunto a destinazione l'amara sorpresa: a Lincoln infatti la razza di Mars è considerata non solo pericolosa ed inaccettabile ma da sopprimere, poichè "derivante da un incrocio con il lupo".

"Un giudice locale gli ha concesso pochi giorni per liberarsi del suo cane - racconta all'Adnkronos un amico dello studente italoamericano, Alessandro Neroni - In caso contrario, ci avrebbe pensato il comune stesso, uccidendolo. L'ultimatum è scaduto il 17 febbraio scorso e solo l'intervento di una famiglia che abita fuori Lincoln ed ha preso a cuore la sorte di Mars ha evitato il peggio".

Alex sta disperatamente promuovendo una raccolta di firme per evitare che il suo migliore amico gli sia strappato per sempre. "Alex a Lincoln vive solo con Mars e non ha nemmeno un'auto che gli permetta di allontanarsi dalle vicinanze della sua universitá, andando a vivere oltre i confini di Lincoln - spiega - Mars, che ho frequentato personalmente quest'estate qui in Italia dove Alex trascorre abitualmente le sue vacanze, è, come tutti i lupi cecoslovacchi che conosco, un cane mite e dolcissimo, con un amore profondo per il suo giovane padrone. Solo una massiccia ondata di firme alla petizione di Alex potrà riunire il ragazzo e il suo amatissimo cane.

Vi prego con tutto il cuore di aiutare Alex mandando più firme possibili a: http://www.change.org/petitions/judith-a-halstead-let-alex-kaftan-keep-his-dog?share_id=UDKNoNOIvQ&utm_campaign=share_button_mobile&utm_medium=facebook&utm_source=share_petition".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza