cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 20:51
Temi caldi

Lutto nel cinema

Addio a Peter Fonda, icona di 'Easy Rider'

17 agosto 2019 | 07.40
LETTURA: 2 minuti

Aveva 79 anni. Fu il leggendario protagonista del road movie del 1969 diventato il simbolo dell'America ribelle di quegli anni. I fan gli rendono omaggio sulla Walk of Fame

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

E' morto a 79 anni Peter Fonda, protagonista di 'Easy Rider', il road movie del 1969 diventato il simbolo dell'America ribelle di quegli anni. "E' con profondo dolore che comunichiamo la notizia che Peter Fonda è scomparso", ha dichiarato un portavoce della famiglia rendendo noto che l'attore, che aveva un tumore ai polmoni, è morto nella sua casa di Los Angeles.

"In uno dei momenti più tristi della nostra vita, non siamo in grado di trovare le parole appropriate per esprimere il nostro dolore - ha fatto sapere ancora la famiglia dell'attore - e mentre piangiamo la perdita di questo uomo dolce e gentile noi anche chiediamo a tutti di celebrare il suo spirito indomabile e l'amore per la vita". Dopo che si è diffusa la notizia della sua morte i fan gli hanno reso omaggio portando fiori sulla Walk of Fame di Hollywood.

Figlio del leggendario attore Henry Fonda, fratello di Jane e padre di Bridget, Fonda diventò famoso nel 1969 con 'Easy Rider', film da lui scritto, prodotto e recitato insieme a Jack Nicholson e Dennis Hopper. Per il film ottenne una nomination all'Oscar come migliore sceneggiatura originale. Fece altri film come regista, tra i quali 'The Hire hand' (1971) e nel 1998 fu nominato all'Oscar come miglior attore con il film 'Ulee's Gold'. Fra i tanti ruoli in carriera comparve anche, nel 1988, nella miniserie televisiva di produzione italiana 'Gli indifferenti', diretta da Mauro Bolognini e tratta dal romanzo omonimo di Alberto Moravia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza