cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 23:24
Temi caldi

Ebola, caso sospetto nelle Marche. In isolamento una donna nigeriana

09 settembre 2014 | 13.06
LETTURA: 4 minuti

L'assessore alla Salute della Regione Marche Almerino Mezzolani all'Adnkronos Salute: "Si stanno seguendo tutte le procedure del caso". Il sindaco di Civitanova: "No allarmismi, attendiamo l'esito degli esami". Esperto Iss: "Anche se il caso sarà confermato, il virus non si diffonderà". Cosa prevede il protocollo del ministero

alternate text
(Xhinua)

Caso sospetto di Ebola a Civitanova Marche. Si tratta di una donna nigeriana di circa 40 anni, che ora è in isolamento all'ospedale Torrette di Ancona. Si stanno "seguendo tutte le procedure del caso", riferisce all'Adnkronos Salute l'assessore alla Salute della Regione Marche Almerino Mezzolani, aggiungendo che i risultati dei test saranno disponibili già domani. "I campioni prelevati al Centro malattie infettive dell'ospedale, centro di riferimento regionale - prosegue - sono stati già inviati allo Spallanzani di Roma e attendiamo la risposta nella giornata di domani".

La segnalazione del caso sospetto, ricorda l'assessore, "è stata possibile grazie alla scrupolosa attivazione del protocollo ministeriale". La donna, una nigeriana che vive da oltre dieci anni nella regione, "ed è praticamente marchigiana, era tornata da pochi giorni da una visita nel suo Paese natale. Al pronto soccorso aveva manifestato sintomi compatibili con una febbre emorragica e quindi, come prevede il protocollo per le persone che hanno visitato aree a rischio, il caso è stato prontamente segnalato. E ora attendiamo i risultati delle analisi", ha concluso.

Per il sindaco di Civitanova Marche Tommaso Claudio Corvatta "non c'è motivo di allarmismo e mi preme rassicurare la cittadinanza, in particolare chi abita in zone attigue al domicilio della donna: non vi è rischio di trasmissione per contatti casuali, quali possono essere quelli con i vicini di casa. Qualora i sospetti venissero confermati - afferma in una nota - sarà immediatamente eseguita la profilassi sui familiari della donna".

Rassicurazioni anche da Stefano Vella, direttore del Dipartimento del Farmaco dell'Istituto superiore di sanità. "I sintomi sono comuni a tante malattie - spiega - Occorre ricostruire la storia del viaggio di questa donna e, poiché Ebola si attacca a familiari e operatori che sono stati a stretto contatto con un malato, verificare eventualmente che attività facesse in Africa. I sistemi di controllo italiani sono comunque ottimi, l'eventuale diagnosi è certa e questa potenziale malata non trasmetterà a nessuno il virus". La straordinarietà di questa epidemia - ha proseguito a margine di un'audizione alla Camera - è il fatto che sono morti tantissimi lavoratori sanitari e persone che avevano avuto un contatto stretto con chi aveva Ebola in fase acuta. Infondo, questo è un virus non umano e abbastanza 'suicida', perché uccide troppo velocemente i suoi ospiti. Quelli più 'astuti' rimangono silenti per molto più tempo".

Nota del ministero della Salute - In merito al caso sospetto di malattia da virus Ebola (MVE) nelle Marche "relativo ad una persona di ritorno dalla Nigeria, attualmente in apparenti buone condizioni di salute, sono state attivate tutte le procedure previste dalle circolari in linea con le indicazioni internazionali e recepite a livello regionale, tra le quali l’invio di campioni biologici all’Inmi Spallanzani di Roma per le prescritte analisi di laboratorio". "Tali procedure mirano alla tutela - prosegue il ministero - oltre che del personale sanitario che pratica l’assistenza diretta al paziente, della collettività e alla migliore gestione clinica del caso, con criteri di sicurezza ambientale, nonché alla sorveglianza di eventuali contatti".

Negli ultimi due mesi sono stati segnalati casi sospetti di malattia da virus Ebola (Mve), da diverse regioni, in base ai criteri indicati dall'Oms e dai Cdc europei, quali "l’insorgenza di alcuni sintomi e la provenienza geografica da aree affette. Tutti questi casi sono poi risultati negativi ai test di laboratorio per virus Ebola", conclude il ministero.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza