cerca CERCA
Venerdì 27 Gennaio 2023
Aggiornato: 06:31
Temi caldi

Egitto: scontri a Minya tra polizia e pro-Morsi, ucciso un bambino

14 febbraio 2014 | 17.21
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Un bambino di dieci anni e' rimasto ucciso negli scontri nella provincia di Minya, a sud del Cairo, tra forze di sicurezza egiziane e sostenitori del presidente deposto Mohamed. Lo hanno denunciato testimoni come riporta l'agenzia di stampa Anadolu. Secondo la ricostruzione, il bambino, Arafa Saudi, era sul balcone della sua casa nella citta' di Samalout quando e' stato raggiunto da proiettili a pallini esplosi durante le proteste.

Una fonte della sicurezza, interpellata dalla Anadolu, ha accusato i manifestanti di essere responsabili per la morte del bambino, affermando che le forze di sicurezza hanno utilizzato ''solo'' lacrimogeni per disperdere i dimostranti.

I sostenitori di Morsi manifestano oggi in diverse zone dell'Egitto a sei mesi dal sanguinoso intervento delle forze di sicurezza a piazza Rabaa, a Nasr City, e a piazza Nahda, a Giza, per disperdere i sit-in dei sostenitori del presidente deposto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza