cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 13:50
Temi caldi

Empoli, donna trovata morta con un sacco in testa: nuovo sopralluogo in casa

28 gennaio 2016 | 12.59
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Continuano le indagini per cercare di chiarire il giallo della cittadina polacca Beata Balon, 45 anni, trovata morta l'11 gennaio scorso nel suo letto in una casa di via Pasteur a Panzano, nel comune di Empoli (Firenze), con un sacchetto di plastica in testa.

In attesa dei risultati definitivi dell'autopsia, stamani nuovo sopralluogo del nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri nell'abitazione della donna. Gli investigatori cercano nuovi elementi per cercare di definire le esatte circostanze del decesso.

L'autopsia ha confermato che la donna è morta per asfissia, ma i medici attendono le risposte che arriveranno da altri esami nei prossimi giorni prima di emettere un verdetto. Pertanto gli investigatori non si sbilanciano né sull'ipotesi del suicidio né su quella dell'omicidio.

Ancora non ci sono indagati. La donna era fidanzata con un italiano, una guardia giurata di 38 anni, che al momento del decesso dormiva con lei nel letto di casa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza