cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 20:43
Temi caldi

Regus: entro primavera 2017 due nuovi business center a Milano

25 novembre 2016 | 11.05
LETTURA: 5 minuti

alternate text

Regus, multinazionale, che vanta una rete di oltre 3000 business center, suddivisi tra 900 delle maggiori città in tutto il mondo, si appresta a inaugurare due nuovi spazi a Milano, che si vanno ad aggiungere ai 15 già presenti in città e ai 30 totali in Italia al momento. L'appuntamento è per marzo-aprile 2017, spiega all'AdnKronos il country manager Italia Mauro Mordini, chiarendo che uno avrà insegna Regus e l'altro, in Porta Nuova, Spaces, la label acquisita dal gruppo, dall'identità più 'giovane'. Con una importante novità. Al piano terra verrà dato ampio spazio a eventi di natura culturale, a partire dalle mostre d'arte, ma anche presentazioni di libri, eventi aziendali, che possano coinvolgere sia quanti lavorano all'interno, sia richiamare l'attenzione di chi sta fuori.

Intanto a Milano sono stati inaugurati i nuovi spazi del Business Centre Cadorna, in via Paoleocapa, alla presenza dell'artista Aldo Runfola, che per l'occasione ha esposto opere del 1990 e del 1992, che indagano il giudizio e l’identità, il rapporto complesso tra pubblico e arte. "Il concetto principale è quello di nomadismo e dunque di flussi nomadici all'interno dei quali - spiega - non ci sono soggetti. Non c'è un principio di individuazione all'interno di un flusso nomadico, ma ci sono molecole. Ho messo lavori dove l'identità non è l'identità soggettiva del singolo individuo, ma la descrizione delle caratteristiche generali dell'identità, in particolare le definizioni che si trovano sui documenti di identità, quindi nato a, altezza. occhi, che non ci sono però ma soltanto come definizione".

"In Italia - chiarisce Mordini - abbiamo 30 business centre; solo due anni fa ne avevamo dieci, dunque siamo in forte espansione. Abbiamo aperto nuovi mercati. Prima eravamo presenti solo a Milano, Roma e Torino. Oggi siamo anche a Napoli, Bergamo, Brescia, Bologna, Padova e ci sono altre città in espansione come Verona Genova. Il business sta andando molto bene, c'è molta richiesta".

"A Milano abbiamo raggiunto i 15 business center e abbiamo già firmato contratti per altri due che apriranno nei primi mesi del 2017. A Roma siamo passati da tre a sei, coprendo areee dove non eravamo presenti, come Prati e Parioli e al centro dell'Eur. Anche a Torino abbiamo recentemente aperto nella zona del Lingotto e nella zona di via dante al palazzo della Stampa".

In un'epoca di sharing economy, cresce del resto l'utilizzo da parte di aziende e professionisti di spazi condivisi e in outsorucing, che significa poter lavorare in qualsiasi posto, grazie anche alla tecnologia, in ambienti professionali. "Il fatto di avere un network dove potere lavorare anche vicino a casa - tiene a sottolineare il country manager di Regus Italia - permette di non prendere la macchina per andare a lavorare, di ridurre i tempi di percorrenza casa - lavoro. E' la direzione che è stata intrapresa prima in altri paesi, come Stati uniti e Inghilterra, ma anche nella stessa Francia e Germania ed è arrivata anche qui da noi. E la forte richiesta ha fatto scatenare in noi la voglia di ampliare il network e aumentare il numero dei business center".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza